Next Page: 10000

          Palazzetto pala di vittorio terni vendite sottocosto normativa      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
Dista. via c. la basilica di san bernardino è un edificio religioso dell’aquila, situato nel quarto di santa maria. novara (nuara in dialetto novarese e noara in piemontese) palazzetto pala di vittorio terni è un comune italiano di 104 183 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia in piemonte. cerca punti vendita. i@nseo support. cerca il punto vendita […]
          The Holy Fire - Wednesday Update      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
The Holy Fire, now buring in two counties, has led to an air quality advisory warning for Orange, San Bernardino and Riverside Counties. The South Coast Air Quality Management District issued the advisory on Tuesday and warned of increased respiratory health risks in all three counties, extending as far east as Yucaipa. Up to the hour air quality monitoring is available for your city at this link: KVCR's Rick Dulock has this complete update on the blaze:
          Nestlé Offered Permit To Continue Taking Water From California Watershed      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
The U.S. Forest Service has offered Nestlé a three-year permit to continue drawing millions of gallons of water from the San Bernardino National Forest. Under the offer, Nestlé Waters North America — the largest bottled-water company in the country — will be allowed to keep taking water from the Strawberry Creek watershed. That watershed is currently rated as "impaired" and the extraction is to be allowed "when there is water available consistent with the forest's Land Management Plan," according to The Associated Press, citing the offer. Nestlé, which bottles the water under its Arrowhead brand, has 60 days to decide whether to accept the terms of the offer, the AP says. As NPR's Bill Chappell reported in December , Nestlé, a division of the Swiss food company, says it took an average of 62.6 million gallons of water from the San Bernardino spring each year from 1947 to 2015, but a two-year investigation by California's State Water Board found that it lacked legal permits for much of
          Da casa di Dio ad agenzia di lavoro?      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

LA CHIESA DI SAN BERNARDINO


XXIV - Omaggio alle chiese natie: San Bernardino. Seminascosta da un maestoso "Cedrus deodara", la chiesa di San Bernardino da Siena, è la chiesa del seminario arcivescovile, e quindi non ha mai avuto una funzione parrocchiale 
di Francesco Lamendola  

Il discorso sulla crisi delle vocazioni è molto complesso e ci porterebbe lontano; pure, è giusto e doveroso dedicarvi almeno qualche riflessione. Tanto per cominciare, parlar di crisi delle vocazioni, come si faceva quaranta o cinquant’anni fa, è decisamente riduttivo: non ci troviamo di fronte a una semplice crisi, perché la crisi è un evento drammatico ma temporaneo; ci troviamo di fronte, molto probabilmente a una tendenza strutturale della società moderna, a una tendenza costante e, forse, irreversibile, la quale sta raccogliendo quel che ha sempre seminato: incredulità, materialismo, irreligiosità, consumismo, idolatria del mondo, dei suoi miti (anche politici), dei suoi pseudo valori.

 Se è chiaro, da un lato, che nella società secolarizzata non esistono più le condizioni perché un giovane sia incoraggiato a seguire la sua vocazione religiosa, e le famiglie siano indotte a sostenerlo nella sua scelta, dall’altro ci sembra si possa dire che la peggior risposta possibile a questo stato di cose consiste nell’inaugurare la stagione dei saldi di fine stagione, vendere a prezzi stracciati la merce della fede e reagire al distacco degli uomini dal sacro, togliendo il sacro e laicizzandolo perfino più di quanto non pretendano di fare i nemici della Chiesa. Mettiamoci nei panni di un giovane dei nostri giorni. Per il tipo di società in cui vive, per la famiglia da cui proveniente, per l’educazione che ha ricevuto, per gli amici ha frequentato, per i film che ha visto e per i libri che ha letto, i casi sono due: o è diventato un perfetto deficiente, un prono adoratore del consumismo, un individualista di massa che biascica le giaculatorie del politicamente corretto, sì all’accoglienza, no al razzismo, Vade retro Salvini, eccetera (e il merito di averlo ridotto così va tutto, o quasi tutto, alla generazione degli adulti, insulsi e banali come lui), oppure, caso ovviamente più raro, anzi quasi miracoloso, ma non infrequente, ha sviluppato gli anticorpi contro l’idiozia sociale programmata, si è formato una propria coscienza, ha difeso la propria anima, e allora potrà essere e diventare qualsiasi cosa, ma non l’ennesimo cagnolino scodinzolante del sistema di menzogne in cui viviamo. Sarà generoso, appassionato, affamato e assetato di verità, di giustizia, di Parole di vita terna. Forse sarà arrivato a Gesù Cristo per una strada tutta sua; ma se pure avesse avuto un’educazione cattolica, l’avrà ripensata, si sarà guardato intorno, avrà fatto le sue deduzioni e si sarà accorto che qualcosa non torna, che i conti sono tutt’altro che in ordine e che, per dirla tutta, la Chiesa non è affatto quel che dovrebbe essere, quello che era ed è sempre stata, ma che è diventata una cosa nuova, ibrida, indefinibile, una gelatina che chiunque può stirare o accorciare secondo i propridesiderata, ma che, nel complesso, si trova in ostaggio di un clero eretico e apostata, che ha tradito, scientemente o meno, la propria vocazione, per farsi servitore e annunciatore di questo mondo (bella novità: lo fanno già, da almeno tre secoli, i laicisti e i nemici dichiarati dalla Chiesa: non si sentiva proprio la mancanza di questi adulatori tardivi, che si presentano festanti a tempo scaduto e a tavola ormai da anni sparecchiata). In lui vi è un fortissimo bisogno di raccoglimento, interiorità, spiritualità: non gl’interessa, né sa che farsene, di una chiesa che sia una brutta scimmiottatura del mondo, di una Messa che somiglia una kermesse, di un catechismo che si può cambiare in qualsiasi momento, di una pastorale che si riduce ad approvare tutto, a benedire tutto, anche il peccato, anche il male. Un giovane come quello che abbiamo delineato non sa che farsene di un monsignor Sosa che dice di non sapere cosa disse Gesù, perché all’epoca non c’erano i registratori: sono discorsi storicisti e razionalisti vecchi di tre secoli, sanno di muffa, altro che novità; via, nella spazzatura! E non sa cosa farsene di monsignor Paglia, che ha affrescare il duomo di Terni con una apoteosi del peccato e dei peccatori, tutti portati in Cielo senza conversione, né pentimento, né riparazione: via, robaccia di bassa lega, merce avariata, ammuffita e rosa dai vermi! Né sa cosa farsene di monsignor Galantino, che parla sempre e solo dei migranti, del loro diritto all’accoglienza, e che definisce lo scisma protestante un dono dello Spirito Santo: anche lui è in ritardo di cinque secoli, tanto valeva farsi luterani nel 1500; oggi è ridicolo, per non dir penoso. E meno di tutto sa che farsene di un papa che non fa il papa, che fa l’antipapa; che non incoraggia e non rafforza la fede, ma la mina e la mette in crisi; che non dà certezze ai fedeli, ma instilla continuamente dubbi; che passa il tempo a dir male dei cattolici, a insultare le loro credenze, e a cambiare a suo talento la dottrina, e intanto si profonde in lodi, dichiarazioni di stima e genuflessioni per tutti i peggiori nemici della Chiesa e della morale cristiana: per una signora che ha procurato personalmente migliaia di aborti, per un giornalista che da sempre capeggia il partito massonico, per gli imam che non sanno neppure cosa sia il terrorismo islamico, tanto sono pacifici e bene intenzionati verso i cristiani, si vede che li milioni di cristiani perseguitati a morte e costretti a fuggire dalla Siria, dall’Iraq e da altri Paesi sono un’invenzione dei fondamentalisti cattolici, una fisima dei conservatori.

0 seminario udine
L'imponente ingresso del seminario (o piuttosto ex seminario) di Udine.

No, di tutta questa gente, di questi discorsi, di questi esempi, un giovane che si senta spinto a entrare in semiario, oggi, per amore di Gesù, per servite il Vangelo e diffonderlo nel mondo, non sa  cosa farsene: anzi, li detesta addirittura. Di questo sentimento abbiamo le prove, avendone parlato con numerose persone. A un giovane prete abbiamo chiesto che ne pensa di Bergoglio; ha risposto: Quando lo vedo alla televisione, provo un fastidio fisico e devo spegnere o cambiar canale. Anche se i mass media ci dipingono una realtà completamente diversa, anche se per L’Avvenire e Famiglia Cristiana questo è il papa migliore della storia, e vorrebbero farlo santo subito, ancora in vita, e già gli tributano un culto come se lo fosse, la realtà è che moltissimi cattolici, e anche un certo numero di sacerdoti, non lo sopportano più: non sopportano di vedere la sua faccia, di udire i suoi discorsi, quel suo tono di provocazione e di sfida, quel suo perverso gusto di scandalizzare, di turbare, di confondere. Non lo percepiscono come il buon pastore, ma come un lupo travestito da pastore. Sanno perché è stato eletto e da chi è stato eletto, e per fare cosa; vedono che sta facendo quel che gli è stato prescritto di fare, e ne sono inorriditi. Vedono chiaramente che costui sta distruggendo la Chiesa, sta polverizzando l’opera di duemila anni di storia, e che è stata scritto col sangue e coi sacrifici di generazioni e generazioni di santi, di vergini, di mistici e di martiri. Certo, non sta facendo tutto da solo: la situazione era matura per vibrare il colpo.

0 mani bergoglio
Come un divo del cinema? A molti cattolici ormai la sua faccia dà solo fastidio.

Ora possiamo riconoscere almeno tre forze che concorrono a distruggere la Chiesa. La prima è la forza della secolarizzazione, che è passata dalla società profana al clero e soprattutto ai teologi, e che, attraverso i teologi, e facendo leva sulla loro superbia intellettuale, ha gettato la confusione e lo sconforto dentro il popolo cristiano, abbassando la prospettiva dell’altro mondo alle dimensioni di questo mondo, riducendo le verità eterne a verità storiche, la fede nella vita eterna in una fede nella vita presente. La seconda forza è la massoneria ecclesiastica, una cui importante diramazione è la lobby gay del Vaticano: un piccolo ma potentissimo gruppo di cardinali, vescovi e superiori di ordini religiosi, che hanno il compito di distrugger dall’interno la morale e la dottrina. La terza forza è data dal conformismo, dall’insipienza, l’opportunismo e l’ambizione di tutti quei personaggi, grandi e piccoli, consacrati e laici, che assecondano il colpo di mano dei gesuiti, per conservare le loro poltrone, le posizioni di potere e le carriere. Tuttavia il nostro giovane si chiede che senso abbia seguire Gesù, per imitare le cose più discutibili di quaggiù. Edonismo per edonismo, non è meglio la discoteca del seminario?...
estsratto da:

                             XXIV - Omaggio alle chiese natie: San Bernardino

di Francesco Lamendola


Vaticano, ufficio di collocamento anti-suicidi. Vademecum per Bergoglio

Il Papa: “Suicidi, dipendenze e uscita verso la guerriglia sono le tre opzioni che i giovani hanno oggi, quando non c’è lavoro”

Suicidi, dipendenze e uscita verso la guerriglia sono le tre opzioni che i giovani hanno oggi, quando non c’è lavoro”. La frase, non è uscita dalla bocca di un indefesso marxista  antagonista del turbocapitalismo, da un discepolo di Sigmund Freud o da un operatore del Sert, bensì da papa Francesco. Mercoledì 1 agosto scorso durante un discorso a braccio tenuto in occasione dell’incontro con i partecipanti al corso European Jesuits in Formation, Bergoglio ha precisato che "i giovani senza lavoro hanno solo tre opzioni: suicidio, cocaina o arruolamento nell'isis".
Prima della clamorosa rivelazione del capo della chiesa, ci avevano fatto credere che il suicidio è il gesto autolesionistico più estremo tipico delle persone affette da  disturbi mentali e psichiatrici; che il tossicodipendente si droga per inquietudine, smarrimento, solitudine, noia e incapacità di dare un senso alla vita; che i giovani che si arruolano nel califfato lo fanno per servire la causa di Allah, sconfiggere gli infedeli e soprattutto, in caso di morte, per accompagnarsi nell'aldilà con 72 vogliose vergini.
Generalmente si dice che alle parole devono seguire i fatti. Se come ha detto il capo della chiesa, la radice di tutti i mali è la disoccupazione, non sarebbe cosa buona e giusta che trasformasse il vaticano da ufficio catechistico a ufficio di collocamento e le chiese da casa di Dio ad agenzia di lavoro? Drogati e suicidi cesserebbe, lo stato islamico sparirebbe, e la terra troverebbe pace. Grazie papa Francesco.

 di Gianni Toffali
http://www.affaritaliani.it/cronache/vaticano-ufficio-di-collocamento-anti-suicidi-vademecum-per-bergoglio-554746.html?ref=rss

Le parole di Bergoglio e il sogno di don Bosco... Il futuro della Chiesa è nell'Eucaristia e in Maria!

Amici, un articolo di qualche mese fa che non conoscevo e che, penso, valga la pena riproporre perchè assolutamente attuale...

Il portale canadese di lingua francese Radio-Canada.ca riporta un'intervista con il vescovo di Rouyn-Noranda, mons. Dorylas Moreau, il quale riferisce nei termini che seguono la risposta che gli sarebbe stata data da papa Francesco a una sua preoccupazione circa la mancanza di sacerdoti nelle piccole comunità: «Senta, Lei dimentica due cose: il futuro della Chiesa è più attorno alla parola di Dio che attorno all'Eucaristia"». Per la parola di Dio, prosegue l’arcivescovo riportando il pensiero del Papa, «non c'è necessariamente bisogno di sacerdoti per esprimerla e metterla in opera nei nostri ambienti». Il Papa, secondo mons. Moreau, avrebbe «insistito molto sulle opere di misericordia. Ma questo è nuovo, è fare il bene, prendersi cura dei poveri, essere aperto sul piano della giustizia, ecc. E questo che darà la testimonianza della Chiesa».

Questa è una notizia per la quale attendiamo con viva ansia un'immediata smentita o una precisazione da parte di chi di dovere. Da queste parole, infatti, potrebbe sembrare che il Papa veda, nel futuro della Chiesa, l’Eucaristia passare in secondo piano per mettere al centro incontri di preghiera per ascoltare la parola di Dio. Il sacrificio eucaristico, vale a dire la Messa, finirebbe poi per scomparire del tutto, poiché molti penserebbero che ciò favorisce un cammino comune con i protestanti. Questo è del resto ciò che fanno non pochi cattolici in Germania, che vanno a domeniche alterne alla Santa Messa e alla funzione luterana, quasi che una valesse l’altra. In entrambe, così essi pensano, i fedeli cristiani si riuniscono per ascoltare la parola di Dio.

Non è buona cosa che dalla bocca del Papa escano tali “profezie”, quasi che tutto questo fosse ineluttabile, e dopo tutto quasi accettabile.

Vale la pena quindi ribadire che la Santa Messa, riproposizione incruenta della Passione e della morte in Croce di Nostro Signore Gesù Cristo, è il centro della vita del cristiano, e non è sostituibile, quanto a valore, da un ascolto qualsiasi della Parola di Dio o incontro di preghiera, e ciò vale e varrà sempre, indipendentemente dal numero di sacerdoti che operano tra i fedeli.

Per una completa e vera testimonianza cristiana non è sufficiente neppure la sola carità verso il prossimo - sarebbe solo ed esclusivamente una testimonianza umana - giacché essa deve essere compiuta in comunione con il sacrificio redentivo di Cristo.

Essa infatti non sostituisce né la Santa Messa né la preghiera, poiché il Primo Comandamento è l'amore per Dio, seguito da quello che esige l'amore per il prossimo, il quale rappresenta la naturale e immediata conseguenza - ma solo una conseguenza – del vero amore che abbiamo per Dio con tutto il nostro essere. Così come non c'è amore per Dio se non si amano i fratelli, egualmente non c'è amore per i fratelli se al centro della nostra vita non c'è Dio, e se manca la celebrazione eucaristica che ripropone il supremo atto di amore e di misericordia di Gesù Cristo, Dio fatto uomo. Infatti è proprio dal nutrirsi del Corpo e del Sangue del Signore che riceviamo la forza, tra l’altro, per prenderci cura dei poveri, che non sono solamente le persone che versano in difficoltà di natura economica, bensì anche quelle che non conoscono l’amore di Dio.

Un esempio in questo senso ci viene dato dai martiri cristiani di Abitina, in Africa, che nel III-IV secolo dicevano al giudice che li stava per condannare a morte: «Sine dominico non possumus», intendendo per “domenica” la celebrazione eucaristica che si celebrava il giorno del Signore.

La riforma liturgica postconciliare ha di fatto reso non più evidente, come lo era prima, la totale trascendenza e alterità di Dio rispetto all'uomo, nonostante le quali, per la sua infinita misericordia, il Dio fatto uomo si fa pane e vino per nutrirci del suo Corpo e Sangue.

Tale processo è poi proseguito con la Comunione distribuita sulla mano dei fedeli, e con lo spostamento del tabernacolo dal centro dell'altare in angoli spesso invisibili delle chiese e altre numerose modifiche liturgiche che vanno nella medesima direzione. Ora moltissimi fedeli fanno la Comunione senza confessarsi o confessarsi bene - don Leonardo Maria Pompei, un parroco della Diocesi di Latina noto per le sue catechesi e omelie molto ascoltate sul web, dice che secondo la sua esperienza pastorale l'80% dei fedeli che si recano a fare la Comunione non si sono confessati bene, e farebbero bene a non alzarsi neppure dai banchi.

La situazione è ulteriormente peggiorata dopo Amoris Laetitia. Molti fedeli che vivono situazioni irregolari non sanate, per ricevere la Comunione, dalla decisione di vivere in castità assoluta, vengono accolti a fare la Comunione, e delle coppie che continuano a osservare l’obbligo di castità testimoniano di come ormai moltissimi sacerdoti li invitino a vivere come se fossero sposati in chiesa, poiché con l’esortazione post-sinodale di papa Francesco, asseriscono questi sacerdoti, tutto sarebbe cambiato.

Così come in altri Paesi occidentali, anche in Canada il numero dei sacerdoti è drammaticamente basso rispetto alle esigenze pastorali. Nella diocesi retta da mons. Moreau vi sono parroci che gestiscono contemporaneamente fino a otto parrocchie, e non è stato di grande aiuto neppure l'utilizzo di sacerdoti stranieri, provenienti principalmente dall'Africa francofona. Non è un caso che proprio nella Diocesi di Rouyn-Noranda il vescovo è ricorso a una suora per la “celebrazione” di un matrimonio, e c'è da credere che questa scelta farà scuola anche là dove non sussistono problemi di carenza di sacerdoti e rappresenterà un pretesto per assegnare a donne compiti pastorali quasi sacerdotali, con tutte le conseguenze che possiamo bene immaginare.

La soluzione al problema c'è e non è per nulla complessa. La Chiesa deve tornare alla purezza della dottrina quale essa ha sempre insegnato e che oggi, molto spesso, è stata abbandonata per cedere ai desiderata del mondo, negli ultimi tempi soprattutto con il pretesto della falsa misericordia.

Non è un caso che nelle comunità religiose legate alla Tradizione nascano e crescano moltissime vocazioni religiose e sacerdotali, segno che laddove la dottrina cattolica è sana, i fedeli hanno più possibilità di convertirsi, e percorrendo il cammino della conversione, chi è chiamato sente distintamente e segue l’invito del Signore a una vita di totale consacrazione a lui.

In questo senso ci viene incontro il sogno profetico di san Giovanni Bosco, quello della Chiesa, rappresentata da una nave in tempesta, che il Papa salva facendola ancorare a due colonne, l’Eucarestia e Maria Santissima.

Dobbiamo quindi essere attorno all’Eucaristia con Maria, che ci guida a suo figlio Gesù e salva la Chiesa dalle tempeste.

Fonte:

www.lanuovabq.it/it/il-futuro-della…

          La forza della liturgia      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
LA CHIESA DELLE ZITELLE

XXII - Omaggio alle chiese natie: le Zitelle. La chiesa della Presentazione di Maria al Tempio o delle Zitelle è uno degli edifici religiosi più interessanti, meglio conservati a Udine ma al tempo stesso uno dei meno conosciuti 
di Francesco Lamendola 
 

All’interno di questa chiesa così umbratile, così vicina e tuttavia così lontana, a neppure cinque minuti di strada da Piazza San Giacomo e dal cuore della città, eppure pressoché sconosciuta alla gran parte degli udinesi, lo sguardo vaga piacevolmente dai dipinto agli stucchi, dalle sculture ai lampadari, dagli altari ai candelabri, e respirando l‘atmosfera densa, raccolta, mistica, eppure serena e quasi festosa per la ricchezza delle decorazioni e l’ariosità degli elementi decorativi, si sente, s’intuisce la forza della liturgia, della vera liturgia, non quella postconciliare, ma quella tridentina, con la sua solennità, con la sua spiritualità, con il senso della trascendenza, con la musica d’organo e il canto salmodiante; e la mente capisce, afferra in un lampo il segreto, o uno dei segreti essenziali, del perdurare della fede come patrimonio spirituale di una intera società, condiviso e tramandato di generazione in generazione. 

La cultura moderna riduce ogni cosa agli aspetti concreti, visibili, razionali; non vuol sentir parlare di miracoli, di mistero, di soprannaturale: vorrebbe portare anche la fede sul suo terreno preferito, quello della spiegazione logica delle cose, e s’infastidisce di tutto ciò che, a suo giudizio, serve solo a creare un nube confusa di elementi irrazionali, forse superstiziosi, che, a suo credere, non aggiungono niente, semmai screditano il senso puro della fede. Questi cristiani moderni e debitamente progressisti ritengono che quel che ha da dire il Vangelo, lo si può e lo si deve dire come piace al mondo moderno: riducendolo a una specie di parabola morale, a un codice di comportamento, che, peraltro, si può e si deve continuamente aggiornare, tenendo conto del progressivo modificarsi del sentire comune. In questa prospettiva, quel che viene a mancare completamente è, appunto, il mistero; anzi, il Mistero, nel suo strettamente teologico del termine: ciò di cui la mente umana arriva a comprendere sia la razionalità, sia la necessità, ma che non può comprende, tanto meno spiegare, con le sue sole forze, perché arrivare a capire e più che a capire, a sentire, è un dono che viene da Dio e non una umana conquista, come avviene, invece, nell’ambito del sapere scientifico. Viceversa, ciò che diventa centrale, in questa prospettiva, è la storia: la fede diventa storia, diventa il vissuto di una certa comunità in un certo periodo storico, che deve perciò essere continuamente aggiornate, affinché risulti credibile e “moderna” ai fedeli: se si può ancora usare la parola “fedeli” per indicare coloro che non credono se non ciò che vedono, che può essere interamente spiegato, che si deve accettare sena averlo visto. Tu hai creduto perché hai visto; beati quelli che crederanno senza aver visto, dice Gesù a san Tommaso, dopo avergli fatto mettere le mani nei forti dei chiodi che porta ancora sul corpo. Ma se la fede diventa una espressione della storia, allora la storia torna ad essere quel che era prima di Cristo e quel che sempre sarà senza di Lui: una gabbia, una prigione, una realtà chiusa e soffocante, dalla quale è impossibile evadere; le certezze eterne evaporano, si dissolvono; e la Speranza cristiana si allontana sempre più, fino a diventare evanescente. Cristo infatti  venuto nella storia, ma per spezzare le sue catene e per aprire agli uomini la via del Cielo; non per rinchiuderli nuovamente nella loro condizione terrena. Se era solo per questo, non c’era bisogno né che s’incarnasse, né che morisse, e soprattutto non c’era bisogno che risorgesse dai morti. Cristo è risorto perché era Dio, ma anche per mostrare agli uomini che il loro ultimo destino non è la storia, non è la carne, che conducono alla morte, ma la vita eterna. E per puntare a una simile meta, bisogna cessare di essere uomini carnali e diventare uomini spirituali; il che avviene mediante la grazia, la sola forza capace di sconfiggere il peccato.

0 zitelle pala
Giuseppe Cosattini, La Madonna col Bambino, S. Ignazio e san Bernardino.

De, poi, si riflette su quale sia la radice dell’idea progressista, secondo la quale la liturgia va semplificata, va ridotta, e soprattutto va antropocentrizzata (altare rivolto verso i fedeli, scambio di pace con la stretta di mano, canti della Messa che sanno più di Bob Dylan che di cristianesimo, e soprattutto ricezione della santa Eucarestia con le proprie mani, stando ritti in piedi), ci si accorge facilmente che risiede in un atteggiamento di superbia intellettuale. I progressisti, che sogliono definire se stessi “cristiani maturi”, o ”cristiani del dialogo”, come se, prima di loro, ci fossero solo chiusura e immaturità, quando addirittura non si definiscono senz’altro con slogan quali noi siamo chiesa, come se tutti gli altri cattolici ne fossero esclusi, si sono scordati le parole di Gesù: Se non diventerete piccoli come questi bambini, non entrerete nel regno dei Cieli. Essi credono che concedere spazio al Mistero, e ai simboli che ad esso rimandano, significhi indulgere ad una fede puerile, ingenua, non degna degli uomini moderni; e siccome ci tengono moltissimo ad essere moderni, vorrebbero sbarazzarsi di tutto ciò, ritenendolo un polveroso ed inutile ammasso di anticaglie. 

A loro non importa nulla se la secolare liturgia della Chiesa è sempre stata un aiuto per accompagnare le anime verso la trascendenza; a loro, così misericordiosi, ma solo a parole e solo con chi non è cattolico, non interessa se, private di quei simboli, le anime delle persone semplici, a cominciare, appunto, dai bambini, sono in certo qual modo allontanate dalla fede, perché non riescono più a visualizzare, sia pure in maniera simbolica, i contenuti della fede stessa. I progressisti ritengono di non aver bisogni di simboli o di riti particolari, ma di essere capaci di una fede “matura”, vale a dire fondata sulla loro presa di coscienza razionale. Un tipico esempio di ciò è stata la soppressione del latino come lingua liturgica, soppressione peraltro illegale, dato che nessun documento l’ha mai stabilita e visto che la Messa riformata è stata imposta de facto al clero e ai fedeli, passando letteralmente sopra le loro teste. I progressisti affermano che il latino, essendo una lingua “morta” (dal che si evince anche la loro colossale ignoranza), non si prestava più, da molto tempo, alle necessità liturgiche della Messa: evidentemente non si sono mai resi conto che chi non capiva la “vecchia” Messa di Pio V, non la capiva non perché fosse in latino, ma perché non era più in un atteggiamento di vera fede, e che nemmeno la capisce adesso che è in italiano, se “capire”, quando si parla della fede, significa qualcosa di più che afferrare i contenuti razionali di una certa cosa, come si può afferrare il senso di un problema di matematica. Così, quando padre David Maria Turoldo spezzava una coroncina del Rosario ed esclamava: Basta con queste superstizioni da Medioevo!, esprimeva il sentire di un tipico cattolicesimo progressista, il quale nutre fastidio e disprezzo per le preghiere consacrate dalla Tradizione, giudicandole formalistiche, inautentiche, esteriori; e non si preoccupava, oltre che dello scandalo gravissimo e della sofferenza che il suo gesto causava alle anime, nonché della offesa fatta alla Madre di Dio, del fatto che il Rosario è, di fatto, un validissimo aiuto alla preghiera, dal momento che non tutti sono capaci di pregare in maniera personale: cosa che non autorizza alcuno a sostenere che chi prega recitando l‘Ave Maria ha una fede meno matura e meno perfetta di quella di colui che prega con parole sue. Di nuovo: la maledetta, la non mai abbastanza esecrata superbia intellettuale. Del resto, lo vediamo bene dove  essa conduce: davanti ai referendum sul divorzio e sull’aborto, in entrambi i casi padre Turoldo si schierò a favore del mantenimento delle leggi approvate in Parlamento e diede torto ai cattolici che speravano di ottenerne l’abrogazione. È questa la nemesi dei superbi: credono di aver capito molto più degli altri, credono di aver capito tutto, e non hanno capito niente. Di fatto, scivolano negli errori più grossolani: errori non solo di dottrina, ma anche di morale, cioè di ordine pratico: proprio loro, che sempre si vantano di essere più vicini al comune sentire degli uomini. Ma un sacerdote che si dichiara pubblicamente a favore del divorzio e dell’aborto, è ancora un sacerdote? Anzi, è ancora un cattolico? Evidentemente no. A meno di pensare che i progressisti, e loro soltanto, abbiano il diritto di fabbricarsi, secondo i loro gusti e le loro convinzioni, un cristianesimo fatto su misura; operazione che hanno poi l’impudenza di dichiarare pienamente legittima, appunto perché loro riescono a leggere meglio, e più a fondo, nei contenti della divina Rivelazione. Evidente tautologia: loro capiscono meglio il Vangelo, perciò prendono decisioni che si discostano e che configgono frontalmente con il Magistero; però niente paura, perché loro sanno cos’è veramente il Vangelo, pertanto non stanno cambiando nulla, stanno solo approfondendo la fede…

0 zitelle interno
L'interno della Chiesa.

Qualcuno, che non ha mai avuto a che fare con loro e con la loro mentalità, potrebbe pensare che ciò che abbiamo detto dei cattolici progressisti sia eccessivo, ingiusto, ingeneroso. Il fatto è che chi ne ha fatto l’esperienza, sa che non ci sono limiti alla loro arroganza, al disprezzo e all’inimicizia che ostentano nei confronti degli altri cattolici, al punto da non ritenere questi ultimi nemmeno dei correligionari e da non sentirsi in dovere di usare, verso di loro, quella delicatezza e quella disponibilità all’ascolto che ostentano, invece, verso i protestanti e i seguaci delle religioni non cristiane.

0 islamici in chiesa
Islamici in una Chiesa Cattolica: il Concilio Vaticano II vuole anche questo?

Un piccolo esempio renderà l’idea. In un paese non lontano da Teramo, Villa Camera di Campli, il 3 agosto 2018, il parroco ha invitato in chiesa - non nel salone parrocchiale: in chiesa - l’imam della moschea locale, a parlare sul tema Gesù nel Corano (si faccia attenzione al titolo: Gesù e non Gesù Cristo, ovviamente perché, per gli islamici, Gesù non è il Cristo) e, per dare maggiore spazio all’evento, per quel giorno non è stata celebrata l’Eucarestia. Si noti che era il primo venerdì del mese e anche la festa del santo patrono. Due giovani che sedevano fra il pubblico (il fatto è riportato sul blog Chiesa e post concilio), al termine della conferenza, hanno chiesto ai due sacerdoti presenti se Gesù Cristo è ancora l’unico Salvatore, come insegna il Catechismo; al che uno dei due preti si è alzato bruscamente, dicendo che il dibattito non era previsto, e ha fatto per allontanarsi, dopo aver salutato cordialmente gli islamici. Uno dei due giovani gli ha chiesto. Reverendo, non saluta anche noi? Siamo fratelli nel Battesimo!, ma il sacerdote seccamente ha risposto: Non parlo con chi non professa la mia stessa fede ed ignora il Concilio! Evidentemente, gli islamici invitati quella sera professano la sua stessa fede, visto che con loro parla, mentre i cattolici che chiedono se Gesù è ancora il solo Redentore non appartengono alla stessa fede e quindi non meritano che si rivolga loro la parola. L’allusione al Concilio è eloquente: chi nutre dei dubbi sul pluralismo religioso inaugurato allora, non è più degno di essere considerato cattolico. Se ne deduce che i progressisti sono divenuti seguaci di una loro nuova religione: quella del Vaticano II…
Tratto da:
XXII - Omaggio alle chiese natie: le Zitelle

di Francesco Lamendola

Per leggere la prima parte 

LA CHIESA DI SANTO SPIRITO

    XXIII - Omaggio alle chiese natie: Santo Spirito. La chiesa di Santa Elisabetta, o di Santo Spirito, è la chiesa del convento delle suore Ancelle della Carità, in cui si celebra la santa Messa secondo "il Vetus Ordo tridentino" di Francesco Lamendola
Leggi tutto...



LA CHIESETTA DELLA PIETA'

    Omaggio alle chiese natie: la Pietà in piazzale Cella. Da non confondere con quella di Santa Maria della Pietà, era un edificio sacro molto amato dagli abitanti del borgo Grazzano e specialmente dai devoti della Vergine Maria di Francesco Lamendola
Leggi tutto...



IL TEMPIO OSSARIO

    XXI - Omaggio alle chiese natie: il Tempio Ossario. Non è bello, o a noi, almeno, non è mai parso bello; imponente, questo sì: incredibilmente solido, massiccio, grandioso, a suo modo eroico, d’un eroismo intriso di retorica di Francesco Lamendola
Leggi tutto...




http://www.accademianuovaitalia.it/

          Holy Fire Crosses Orange/Riverside County Line; IE Air Quality Affected      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
The Holy Fire, now buring in two counties, has led to an air quality advisory warning for Orange, San Bernardino and Riverside Counties. The South Coast Air Quality Management District issued the advisory on Tuesday and warned of increased respiratory health risks in all three counties, extending as far east as Yucaipa. Up to the hour air quality monitoring is available for your city at this link: KVCR's Rick Dulock has this complete update on the blaze:
          Officers, Victims Of Terrorist Attack Prepare Others For Tragedy      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
Law enforcement across the state are learning how to handle a critical incident from officers and victims of the San Bernardino terrorist attack.
          UPS Package Handler - Part-Time - Entry Level Warehouse Support      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
CA-San Bernardino, Shift: Sunrise (3:00 AM - 9:00 AM) UPS is hiring individuals to work as part-time Package Handlers. This is a physical, fast-paced position that involves continual lifting, lowering and sliding packages that typically weigh 25 - 35 lbs. and may weigh up to 70 lbs. Part-time employees usually work 3 ½ - 4 hours each day and workdays can vary (Monday – Friday) or (Tuesday – Saturday) depending on th
          While Media Focuses On New Mexico Jihad Camp, There Are At Least 22 Verified Islamic Terror Training Camps in US      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

The next San Bernardino, Garland, or Oklahoma is just waiting to happen, but will it occur in your city or state, and are you prepared to deal with the Islamists when they strike?

The post While Media Focuses On New Mexico Jihad Camp, There Are At Least 22 Verified Islamic Terror Training Camps in US appeared first on Freedom Outpost.


          County names Shawn Newman new fire chief      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
Effective Wednesday, Aug. 1, Shawn C. Newman is the new Cal Fire Riverside Unit and Riverside County Fire Department fire chief. Newman began his career with Cal Fire in 1989, as a seasonal firefighter in the San Bernardino Unit and in 1994, promoted to firefighter II in the Riverside Unit, working in West Riverside. In […]
          Man dated woman, then killed her, San Bernardino police say      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
Damian Aispuro, 30, was arrested on suspicion of murder after Magan Putnam, 27, was found lying in an alley.
          Man dated woman, then killed her, San Bernardino police say      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
Damian Aispuro, 30, was arrested on suspicion of murder after Magan Putnam, 27, was found lying in an alley.
          Phlebotomist - (Ontario, California, United States)      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
Performs venipuncture and skin puncture and initial steps of laboratory testing.

Essential Responsibilities:
  • Sorts laboratory slips to determine order in which patients will have blood drawn and the amount to be drawn to satisfy test note on laboratory slips.
  • Performs venipuncture and skin puncture to obtain blood samples for diagnostic testing purposes.
  • Labels samples and transmits to Laboratory or Laboratory Technologist as required following special instructions to include refrigeration or centrifugion of sample. Uses robot properly. Performs trouble shooting if robot malfunctions.
  • Assists Laboratory Technologist with routine tests; may include pouring, numbering and centrifuging urine samples, culturing, staining bacteriological specimens, etc.
  • Aids in instructing registered nurses and other personnel in venipuncture, skin puncture as required.
  • Fills courier baskets with laboratory samples, receives and empties courier baskets and distributes to required work areas as required. Processes and scans all specimens for pick-up by couriers. Centrifuges and organizes specimens for Chemistry. Hematology and Coagulation departments.
  • Establishes and maintains courteous, cooperative relations with the public, patients and other personnel.
  • Performs other duties as required, including receiving patients, checking laboratory slips for completeness, giving preparation instruction to patients, assisting physician with bone marrow aspirations, assisting pathologists with post mortem examinations following routine procedures as required, inventorying and ordering supplies as needed.
  • Responsible for knowing the KPDS and LMS computer system for accessioning patient orders, results, and other pertinent patient care data. Must perform complete accessioning and delete all order not drawn.
  • Promotes, ensures, and improves customer service to internal/external customers by demonstrating skills which are consistent with the organization's philosophy of providing extraordinary customer relations and quality service.


    Basic Qualifications:
    Experience
  • Six months acute care phlebotomy experience or 1 year outpatient phlebotomy experience or as 1 year as a Medical Assistant performing venipuncture or 1 year equivalent military experience or completion of a 5 month student phlebotomy training preceptor program through Kaiser Permanente
  • Valid certification to work as a Phlebotomist. A valid certification is defined as : 1) One issued under the new California State Phlebotomy Technician I or II Certification law or 2) Certification signed by a licensed physician (or other qualified person) issued before April 9, 2003 and must be eligible to obtain new California State Phlebotomy Technician I or II Certification by April 9, 2006. Education

  • High School Diploma, GED or equivalent. License, Certification, Registration

  • N/A

    Additional Requirements:

  • N/A

    Preferred Qualifications:

  • N/A


    Notes:
  • This is an On Call position.
  • Must be willing and able to work a minimum of twenty (20) pre-scheduled hours, up to a maximum of forty (40) per week.
  • Must be able to travel to all outlying clinics in the San Bernardino County Area.
  • Must be able to work in both Outpatient as well as Inpatient settings.
  • This position includes variable shifts, days and days off.
  • May be required to work every weekend.

  •           Transportation Engineering Technician Hiring Flyer      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Caltrans district 8 press release regarding "Transportation Engineering Technician Hiring Flyer." Affects San Bernardino County from 8/8/18 to 8/24/18.
              Transportation Engineer (Civil)/Transportation Surveyor Hiring Flyer      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Caltrans district 8 press release regarding "Transportation Engineer (Civil)/Transportation Surveyor Hiring Flyer." Affects San Bernardino County from 8/8/18 to 8/24/18.
              Caltrans Hiring Event on August 22 and 23, 2018      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Caltrans district 8 press release regarding "Caltrans Hiring Event on August 22 and 23, 2018." Affects San Bernardino County from 8/8/18 to 8/24/18.
              San Bernardino Shooters Were Radicalized Before Meeting, FBI Chief Says      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Copyright 2018 NPR. To see more, visit DAVID GREENE, HOST: The husband and wife shooters who killed 14 people and wounded 21 others last week in San Bernardino, Calif., were radical extremists even before they began courting one another. That is according to FBI director James Comey, who spoke yesterday before a Senate panel. (SOUNDBITE OF ARCHIVED RECORDING) JAMES COMEY: They were talking to each other about jihad and martyrdom before they became engaged and then married and lived together in the United States. GREENE: Now, officials are also investigating whether one of the shooters had previously plotted a different attack on U.S. soil. Let's talk about all this with NPR counterterrorism correspondent Dina Temple-Raston, who's on the line. Dina, good morning. DINA TEMPLE-RASTON, BYLINE: Good morning. GREENE: Let's start with that last part, if we can - a possible earlier plot involving one of the San Bernardino killers. What exactly happened? TEMPLE-RASTON: Well, the FBI's been
              Park View Little League 12U all-star team is treated to hometown pep rally      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Come what may for Park View Little League’s 12U all-star team in the upcoming Little League World Series Western Regional tournament in San Bernardino, one can certainly say the team is prepared — and excited to take the next step, one that could lead it to the iconic Little League World Series in South Williamsport, […]
              Insomniac Reveals Lineup For Escape: Psycho Circus      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    North America's largest Halloween music festival is creeping up on us! Insomniac's extremely popular Escape: Psycho Circus returns to the NOS Events Center in San Bernardino, California for two frightful nights. The two-day event is set to take over Ha...
              Was the San Bernardino County Sheriff’s Department Scrutinized After Posting a Photograph of a Deputy Praying?      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    A small number of people complained after the department posted a photograph of a deputy praying, but the vast majority of responses were positive.
              Smoke advisory issued for Orange County, parts of Inland Empire amid Holy Fire      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    The South Coast Air Quality Management District issued a smoke advisory for Orange County and portions of Riverside and San Bernardino counties because of the Holy Fire.
              CHP Investigating Car-To-Car Shooting On 210 Freeway In San Bernardino      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    California Highway Patrol is investigating a car-to-car shooting on the 210 Freeway in San Bernardino.
              Nearly 20 Pounds of Marijuana and 1,700 Plants Seized at Allegedly Unlawful Grows in San Bernardino County      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    More than 1,700 cannabis plants and nearly 20 pounds of processed marijuana were seized from two outdoor grows in San Bernardino County, which law enforcement officials allege were not in compliance with county and state laws, authorities said Wednesday. The suspect in the massive drug seizure was identified by authorities as 70-year-old Craig Schaffnit of Big River. About 8:45 a.m. on Tuesday, investigators served search warrants at two different outdoor marijuana grows, located in the unincorporated communities of Vidal and Big River, […]
              Man Arrested on Suspicion of Killing 27-Year-Old Woman He Was Dating in Highland: Police      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    A man was arrested Wednesday on suspicion of killing a 27-year-old woman whom authorities believe he was dating — just a day after she was found unresponsive in an alleyway in Highland, according to police. Evidence collected at the scene where Megan Putnam was found has tied 30-year-old Damian Aispuro to the crime, the San Bernardino Police Department said in a news release. Although police originally gave the victim’s first name as Magan, the coroner’s office said it was Megan, and two […]
              New data show continued surge of hate crime, anti-Arab incidents, nationwide      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    The sixth anniversary of the shooting at a Sikh gurdwara in Oak Creek, Wisconsin, which left six Sikh Americans dead and multiple wounded, was on Sunday, August 5. Next week, on August 12, we will observe the second anniversary of the hate crime murder of Khalid Jabara in Tulsa, Oklahoma, and the first anniversary of the violent white supremacist rally in Charlottesville, Virginia, where a man drove a car into a crowd of anti-racist counter-protesters, killing Heather Heyer and wounding many others. The driver is facing federal hate crime charges.

    One thing we can do to honor hate crime victims is to advocate an improved response to hate crime in American communities. State legislatures must pass criminal statutes offering inclusive protections for hate crime victims, enact requirements for hate crime reporting and data collection on the part of state and local law enforcement, and compel state-level police officer training commissions to provide mandatory instruction relating to hate crime and cultural awareness for basic and in-service training. 

    While necessary, new legislation alone is not sufficient for an improved response to hate crime. State and local governments and law enforcement agencies must demonstrate a commitment to preventing hate crime, serving communities, and protecting victims. Last month, we released the inaugural edition of Rating the Response, our state-by-state resource guide on hate crime laws, reporting, and data collection. Our findings demonstrate that few states have passed legislation necessary for an improved response to hate crime. Our research into hate crime reporting and data collection also suggests that law enforcement and other government agencies, in some states more than others, are not positioned to effectively respond to hate crime.

    In 2016, for example, approximately one-third of the city or university police departments representing populations of 100,000 or more people reported zero hate crime incidents to the FBI. Some agencies, including all 21 police departments in Florida representing a population of 100,000 or more, either did not participate in the national Uniform Crime Reporting (UCR) hate crime statistics program or provided a “blank submission” during at least one quarterly submission period. A blank submission occurs when a participating agency fails to submit any data, even data indicating that zero hate crime incidents occurred (zero data), to the FBI during a specific period. Other police departments, including Spokane, Washington, and St. Louis, Missouri, also reported blank submissions in 2016. Even for agencies representing large populations that did submit hate crime incidents to the FBI, the majority reported fewer incidents, when adjusted for population, compared to the national average. Those agencies include Chicago, Houston, Las Vegas, Philadelphia, San Antonio, Dallas, and many others. 

    These observations cast doubt over the quality and accuracy of our national hate crime data. In light of these concerns, we must advocate improved statistics at the state, local, and federal level. At the same time, we must continue to monitor and analyze the official data that are available, as they remain the principal resource for understanding the nature and extent of hate crime in American communities. The rest of this post will consider hate crime data for the first half of 2018 from the Los Angeles Police Department (LAPD), the subject of a recent report from the Center for the Study of Hate and Extremism at California State University, San Bernardino. A quick consideration of 2017 hate crime data from state and local agencies will conclude the post. 

    According to the Center’s recent report, Los Angeles saw a 6.8 percent decline in reported hate crime incidents in the first half of 2018 over the same period last year. Despite this overall decrease, violent hate crimes increased 8.3 percent. Notably, violent crime in general decreased 2.8 percent during this period. Furthermore, the LAPD recorded five anti-Arab hate crime incidents, compared to zero incidents in the first half of 2017. Based on this partial 2018 data from Los Angeles and 11 other major American cities and counties with available data, the Center is forecasting a decline in reported hate crime incidents nationwide for the first half of 2018.

    Based on similar data from last year, however, the Center is predicting a nationwide increase of reported hate crime incidents in 2017. The FBI will release 2017 hate crime data submitted from participating agencies in the annual report, Hate Crime Statistics, which we can expect in the final months of 2018. In addition to hate crime data from local police departments, some state agencies have already published 2017 hate crime statistics. In the 17 states that have published 2017 hate crime data, hate crime increased nearly 20 percent. As a point of comparison, the most significant nationwide increase ever reported in federal hate crime statistics occurred in 2001, when, as a result of post-9/11 backlash, reported hate crime incidents surged approximately 21 percent.

    Available data from major jurisdictions also suggest an escalation of hate crime in 2017. In the District of Columbia, the Metropolitan Police Department recorded a 67 percent increase, from 107 reported incidents in 2016, to 179 last year. While the state of New York has yet to publish 2017 statistics, the New York Police Department recorded 325 hate crime incidents last year, up from 127 in 2016. A total of 18 anti-Arab hate crime incidents contributed to that 156 percent increase. According to FBI statistics, a single anti-Arab hate crime incident was reported statewide in 2016. That incident occurred in the city of Rochester.

    Returning to state-level statistics, 34 anti-Arab hate crime incidents were reported in the five states to publish anti-Arab hate crime data in 2017 statistics so far. If we include the 18 incidents reported in New York City last year, the total exceeds the 51 anti-Arab hate crime incidents recorded in 2016 FBI statistics. AAI Foundation research demonstrates that state-level statistics often exceed the totals recorded in federal data. However, the preliminary data from major cities considered in the Center’s report, in addition to state-level statistics discussed above, suggest the FBI’s 2017 hate crime statistics will likely report a third consecutive annual increase of hate crime incidents nationwide. The data also suggest that federal statistics will report an increase of anti-Arab hate crime incidents. Readers can expect the second edition of our resource guide, Rating the Response, shortly after the publication of the FBI’s annual hate crime statistics this coming November.

    Until then, we will continue to advocate an improved response to hate crime in American communities, monitor available hate crime data, and publish content based on our research findings on a regular basis.


              Construction Manager      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    CA-San Bernardino, JOB SUMMARY: To coordinate, oversee and allocate resources for the execution and successful completion of new store projects, minor and major upgrades, and/or changes to existing facilities. FUNDAMENTAL JOB TASKS: Manage and verify safety and regulatory related issues affecting construction activities; Enforce company policies and procedures; Coordinate with other company departments; Coordinate c
              Pet Feeding Offered in San Bernardino      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Who I Am: I hope you are having a good day. I'm looking for a house minder position in San Bernardino, California. I plan to contribute my abilities as a House Minder. I can alter my schedule to meet your needs. Description of Skills: I am happy to help with plant watering, mail collecting, and laundry. On top of this, I have personal transportation available. I have multiple prior experiences as a housesitter. Let's Connect: Send me a message via this web siteand I should reply shortly.
              Pet Feeding Offered in San Bernardino      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Application: I hope you are having a good day. I am searching for a house sitter work opportunity in San Bernardino, California. I strive to be a well Trained employee. I will work part or full-time as required. Services And Training: I am happy to help with plant watering, lawn maintenance, and snow clearing. I also have experience training pets. I have extensive experience housesitting. Let's Connect: Send a message and I should reply shortly.
              L’Aquila, parcheggio interrato di San Bernardino: “Scempio ambientale e architettonico”      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    Il parcheggio multipiano che dovrebbe essere realizzato accanto alla scalinata di San Bernardino e di fronte alla Basilica è uno scempio ambientale oltre che un’opera...

    L'articolo L’Aquila, parcheggio interrato di San Bernardino: “Scempio ambientale e architettonico” proviene da Rete8.


              2018_06_03 Milano Arte Musica il programma della XII edizione 2018      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Associazione Culturale La Cappella Musicale

    Milano Arte Musica
    XII edizione 2018
    Direzione Artistica Maurizio Salerno
    Per informazioni:
    Associazione Culturale La Cappella Musicale
    Via Vincenzo Bellini 2, 20122 Milano
    Tel / fax 02.76317176
    e-mail lacappellamusicale@libero.it
    sito www.lacappellamusicale.com
    Milano Arte Musica programma XII edizione 2018

    Un programma di grande respiro, musicisti di altissimo livello e l’idea di prendere per mano i più giovani e accompagnarli nella scoperta dello scrigno di tesori della musica antica: sono questi i cardini sui quali poggia la dodicesima edizione di Milano Arte Musica, appuntamento entrato di diritto nella tradizione dell’estate milanese con un cartellone internazionalmente riconosciuto per la sua eccellente qualità. È grazie a rassegne come questa se la nostra città ha definitivamente riacquistato un’attrattività che la caratterizza come sempre più accogliente, sensibile e stimolante. Milano Arte Musica è un progetto da sempre capace di rinnovarsi nella tradizione, di dare risalto alla storia culturale e artistica milanese, e di valorizzare e arricchire con scelte musicali raffinate e coerenti alcuni dei luoghi più suggestivi e rappresentativi del nostro patrimonio architettonico; l’Amministrazione ne è partner orgogliosa fin dalle sue origini.
    Filippo Del CornoAssessore alla Cultura Comune di Milano
    Roberta Guaineri,  Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita Comune di Milano

    Un traguardo di rilievo raggiunge nel 2018 l’Associazione Culturale La Cappella Musicale, poiché maturano i nostri primi 25 anni di vita e di puntuale dedizione alla causa scelta: accrescere la conoscenza, la diffusione e la sensibilità all’ascolto della musica, contribuire alla valorizzazione del patrimonio musicale e dei suoi artefici di ogni età.
    La regolarità e la qualità delle manifestazioni programmate e realizzate spiegano i plurimi riconoscimenti ricevuti dall’Associazione, ormai divenuta uno dei punti di riferimento della vita culturale cittadina, chiamata – proprio per questo – a proporre sempre nuovi momenti di straordinario fascino per gli appassionati che vi assistono. 
    Nel corso di questa venticinquennale e fervida attività, grande importanza rivestono i dodici fruttuosi anni di vita del festival internazionale di musica antica Milano Arte Musica, nella quale può dirsi perfettamente conseguito l’obiettivo di riscoprire l’antico attraverso chiavi di interpretazione moderne, con una variegata offerta di proposte eterogenee, mai scontate, che da qualche tempo rivolgono uno sguardo previdente e premuroso alla formazione di giovani musicisti: da qui l’idea di suggerire, nel calendario in corso, eventi a misura di bambino miranti alla (ri)scoperta di due strumenti caratteristici della musica antica quali l’organo e il clavicembalo, e di valorizzare il territorio attraverso la ricerca di nuove sedi adatte ad ospitare i concerti; il tutto nella continua ricerca di occasioni di incontro originali ed esclusive nel dare la possibilità di partecipare a “prime” nazionali e milanesi. 
    Lungo questo percorso, essenziale è stato - e sempre lo sarà - il contributo di chi ha creduto nella Associazione e in questa nuova stagione di Milano Arte Musica: Comune di Milano, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Fondazione Cariplo, FNM S.p.A., A2A S.p.A., Studio Cernigliaro, Regione Lombardia. Ma soprattutto essenziale resta la sintonia con le emozioni di un pubblico fedelissimo, che ha dato senso e conferme a chi ha creduto in una idea e intende continuarvi per più di un quarto di secolo.
    Buona estate e buon ascolto. 

    Giuseppe RescioPresidente Associazione Culturale La Cappella Musicale


    Domenica 3 giugno 2018_06_03 ore 15.00 e ore 17.00
    Sala Piccola, Teatro Dal Verme 
    Progetto Educational
    Caecilia
    Marieke Koopman, recitazione
    Jonas Furrer, danza
    Ton Koopman, organo

    Martedì 5 giugno 2018_06_05 dalle ore 16.30 alle ore 18.30 
    Chiesa di San Sepolcro
    Progetto Educational
    Piccoli clavicembalisti crescono: 
    Prove aperte dello strumento
    J. S. Bach: Invenzioni a due voci 
    Tsuyoshi Uwaha, docente e clavicembalo 
    Ore 20.30
    J. S. Bach: Invenzioni e Sinfonie 
    Tsuyoshi Uwaha, clavicembalo 

    Giovedì 7 giugno 2018_06_07 ore 20.30 
    Sala Bramante, Centro Congressi Fondazione Stelline
    Progetto Educational
    Conferenza: Bach didatta
    Raffaele Mellace, relatore

    Lunedì 25 giugno 2018_06_25 ore 20.30  
    Basilica di Santa Maria della Passione
    Sonar in Ottava
    Giuliano Carmignola, violino
    Mario Brunello, violoncello
    Riccardo Doni, clavicembalo e direzione

    Martedì 26 giugno 2018_06_26 ore 20.30
    Chiesa di San Sepolcro
    Christophe Rousset, clavicembalo 

    Mercoledì 27 giugno 2018_06_27 ore 20.30 
    Chiesa di Santa Maria Segreta
    Céline Scheen, soprano
    Eugénie Warnier, soprano
    Kaori Uemura, viola da gamba
    Christophe Rousset, organo e direzione 

    Giovedì 28 giugno 2018_06_28 ore 20.00
    Basilica di Santa Maria della Passione
    Sandrine Piau, soprano
    Christopher Lowrey, contralto
    Les Talens Lyriques
    Christophe Rousset, direzione

    Venerdì 29 giugno 2018_06_29 ore 20.30  
    Basilica di Santa Maria della Passione
    Ton Koopman e Tini Mathot, organi

    Giovedì 5 luglio 2018_07_05 ore 18.30 e ore 20.30  
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    Eszter Szedmák, clavicembalo
    II premio I Concorso di Clavicembalo – Città di Milano

    Lunedì 9 luglio 2018_07_09 ore 20.30 
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    Ensemble Estro Cromatico
    Marco Scorticati, flauto e direzione

    Mercoledì 11 luglio 2018_07_11 ore 20.30 
    Chiesa di San Sepolcro
    Trio d’archi “Il Furibondo”

    Lunedì 16 luglio 2018_07_16 ore 20.30 
    Chiesa di Santa Maria della Sanità 
    Ensemble Micrologus

    Giovedì 19 luglio 2018_07_19 ore 20.30  
    Chiesa di Santa Maria Segreta
    Concerto Italiano
    Rinaldo Alessandrini, clavicembalo, direzione e trascrizione

    Giovedì 26 luglio 2018_07_26 ore 20.30 
    Chiesa di San Sepolcro 
    Due anniversari a confronto
    Federico Guglielmo, violino 

    Mercoledì 1 agosto 2018_08_01 ore 20.30 
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    Adriano Maria Fazio, violoncello
    Luca Oberti, clavicembalo

    Sabato 4 e domenica 5 agosto 2018_08_04 ore 11.30 e ore 13.30
    Pinacoteca Ambrosiana 
    Allievi dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado 

    Martedì 7 agosto 2018_08_07 ore 20.30
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    Boris Begelman, violino 

    Giovedì 9 agosto 2018_08_09 ore 16.30, ore 18.30 e ore 20.30  
    Cortile della Basilica di Santa Maria della Passione
    Franco Pavan, liuto 

    Mercoledì 15 agosto 2018_08_15 ore 10.00, ore 11.00, ore 15.00, ore 16.00 
    Coro di San Maurizio al Monastero Maggiore
    Visite e Momenti Musicali 
    Maurizio Salerno, organo

    Venerdì 17 agosto 2018_08_17 ore 20.30 
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    Ensemble Gli Incogniti
    Amandine Beyer, maestro di concerto

    Domenica 19 agosto 2018_08_19 ore 18.30 e ore 20.30
    Chiesa di Santa Maria della Sanità
    Vittorio Ghielmi, viola da gamba

    Giovedì 23 agosto 2018_08_23 ore 20.30 
    Basilica di Santa Maria della Passione
    The Tallis Scholars
    Peter Phillips, direttore

    vedi edizione precedente
    Associazione Culturale La Cappella Musicale
    Via Vincenzo Bellini 2 – 20122 Milano
    tel e fax 02. 76317176

    La musica, tra scrittura, lettura, trascrizione e scoperta: ecco la sintesi del percorso tematico dell’edizione 2018 di Milano Arte Musica.
    Un’unica filiera tiene insieme il sistema musicale, dagli ascoltatori più giovani - alla scoperta di un mondo che li accompagnerà per tutta la vita come ascoltatori, musicisti amatoriali o magari come professionisti – fino agli interpreti di prima grandezza. La rassegna di quest’anno è pensata come itinerario di un mondo che riflette su di sé e che “si riflette” come in uno specchio. 
    Diverse le linee conduttrici. Il progetto educational vuol essere un’occasione di incontro, il più ravvicinato possibile, tra i più giovani, gli strumenti musicali, gli interpreti e il grande repertorio, debitamente illustrato e introdotto al pubblico. Quale miglior maestro di Bach, delle sue Invenzioni e Sinfonie? 
    Il futuro della musica si costruisce oggi, anche così. Giovani interpreti e giovani ascoltatori sono due volti di una medesima medaglia di cui occorre aver cura e a cui occorre dedicare progetti e opportunità.
    Progettare per i più giovani vuol dire anche proiettarsi nel futuro, nel mondo degli interpreti di domani. L’alto numero di giovani ma già affermati interpreti che animeranno la rassegna è volta alla valorizzazione della generazione dei talenti “under 35”. Per la stessa ragione, la rassegna ospiterà anche i finalisti dell’ultima edizione del Concorso di Clavicembalo – Città di Milano, e ancora una volta, i migliori allievi dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado. 
    Bach è anche il cardine di un percorso attraverso le trascrizioni d’autore, in ossequio alla prassi e all’arte della “trascrizione” che ha sempre caratterizzato la vita musicale del grande Maestro, spirito che si rinnova in Mozart trascrittore di Bach e che anche la nostra rassegna onorerà in modo inusuale, ascoltando le opere di dubbia attribuzione, oltre al Bach trascritto e interpretato dal cembalista Rinaldo Alessandrini.
    Gli anniversari, ancora una volta, saranno occasione per celebrare e tener viva la tradizione musicale di Couperin, Veracini e Porpora cui saranno dedicati alcuni appuntamenti concertistici. Senza dimenticare, in tema di anniversari, il 25° della Cappella Musicale, che desideriamo festeggiare col nostro pubblico, con il Comune di Milano, e con quanti hanno sostenuto questa XII edizione.

    Maurizio SalernoDirettore Artistico Associazione Culturale La Cappella Musicale


    COMUNICATO STAMPA

    Dopo il successo dell’undicesima stagione, che ha registrato quasi 8000 presenze, il festival internazionale di musica antica Milano Arte Musica torna quest’anno dal 3 giugno al 23 agosto 2018.

    “I numerosi sold out della scorsa edizione, incluso il concerto di Ferragosto, dimostrano che c’è tanta ricerca di musica e bisogno di condivisione, anche sotto il sole afoso dell’estate milanese – dichiara il direttore artistico, Maurizio Salerno. Per questo, anche nel 2018, prosegue il nostro impegno nell’intento di avvicinare il pubblico e, da quest’anno anche i più piccini, al periodo rinascimentale e barocco, in un excursus dettato dai canoni della Bellezza”.

    L’edizione 2018 presenta 34 appuntamenti in 9 diverse sedi, ed è organizzata dall’Associazione Culturale La Cappella Musicale – che quest’anno festeggia il 25° anno dalla sua fondazione – con il contributo del Comune di Milano (Assessorato alla Cultura e Assessorato al Turismo, Sport e Qualità della vita), Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Fondazione Cariplo, FNM S.p.A., A2A S.p.A., Studio Cernigliaro e con il patrocinio della Regione Lombardia.

    La dodicesima stagione del festival intraprende un’importante novità all’interno del proprio cartellone, avviando un progetto educational che anticiperà la rassegna musicale e che guiderà soprattutto i bambini alla scoperta della musica antica. L’inaugurazione di tali momenti avverrà domenica 3 giugno, presso la sala piccola del Teatro dal Verme, con il progetto Caecilia, una produzione musicale per bambini (4+), con Ton Koopman (organo), Marieke Koopman (recitazione) e Jonas Furrer (danza). Caecilia è una commovente storia sull’amicizia e sul potere della musica, che promuove - attraverso il gioco - la conoscenza di uno degli strumenti più antichi del mondo: l’organo.
    Sempre i bambini saranno protagonisti martedì 5 giugno dell’evento “Piccoli clavicembalisti crescono”, dove saranno guidati nella prova dello strumento da Tsuyoshi Uwaha, giovane clavicembalista fattosi notare durante la partecipazione al I Concorso Internazionale di Clavicembalo, organizzato nel 2017 dall’Associazione Culturale La Cappella Musicale. Successivamente, il giovane allievo della Civica Scuola di Musica C. Abbado intratterrà i giovani ascoltatori con le Invenzioni a due voci di J.S. Bach, mentre alle 20.30 proporrà le Invenzioni e Sinfonie.

    Il progetto educational termina giovedì 7 giugno presso la Sala Bramante del Centro Congressi Fondazione Stelline con il docente dell’Università di Genova Raffaele Mellace che accompagnerà il pubblico in un viaggio alla riscoperta del “Bach didatta”.

    La rassegna musicale si apre lunedì 25 giugno (ore 20.30) nella splendida Basilica di Santa Maria della Passione e vedrà protagonisti l’Accademia dell’Annunciata, orchestra composta da giovani musicisti, con il violino di Giuliano Carmignola, il violoncello piccolo di Mario Brunelloe la direzione di Riccardo Doni. Il concerto di apertura “Sonar in Ottava” presenta un repertorio brillante e centrato su Bach e Vivaldi, mettendo in campo uno strumento, il violoncello piccolo, raramente ascoltato nelle sale da concerto. Uno strumento davvero curioso che ha fatto nascere l’idea, cominciando da Vivaldi, di suonare il repertorio per due violini con il violoncello piccolo al posto del secondo violino o di un secondo strumento solo, tessendo una sottile trama tra il barocco italiano e quello tedesco.

    Christophe Rousset sarà protagonista di una tre giorni dedicata a grandi autori del Barocco: martedì 26 giugno, in veste di clavicembalista solista, omaggerà il 350° anniversario della nascita di François Couperin; mercoledì 27, insieme ai soprani Céline Scheen ed Eugénie Warnier e alla violista Kaori Uemura, omaggerà la tradizione del tardo barocco francese, accostando due degli autori tra i massimi esponenti del genere: Marc-Antoine Charpentier e François Couperin, presentando brani tratti dalle Leçons de Ténèbres; giovedì 28, invece, il M° Rousset dirigerà l’ensemble vocale e strumentale Les Talens Lyriques, che insieme al soprano Sandrine Piau e al contralto Christopher Lowrey, proporranno lo Stabat Mater di G.B. Pergolesi, una delle composizioni del Settecento che ebbe l’onore di numerosissime trascrizioni.

    Dopo aver incantato i bambini con il progetto Caecilia, Ton Koopmanritorna venerdì 29 giugno alle ore 20.30 in duo con la moglie e organista Tini Mathot, suonando per la prima volta brani di Guami, Scheidt, J.S. Bach, Händel e Soler ai due preziosi organi Mascioni che dialogano dai due lati dell’Ottagono della Basilica di Santa Maria della Passione.

    In assenza dell’Italia dai Mondiali di Calcio 2018, Milano Arte Musica propone un’altra “sfida” mancata: quella tra J.S. Bach e L. Marchand. In un invito a sfidarsi a suon di tastiera nel 1717, infatti, Marchand non si presentò alla gara, pare proprio dopo aver ascoltato di nascosto il virtuoso Bach. Giovedì 5 luglio, dunque, in un doppio appuntamento alle ore 18.30 e alle ore 20.30, Eszter Szedmák, II premio al I Concorso Internazionale di Clavicembalo della città di Milano 2017, proporrà la finale mai giocata tra i due virtuosi.

    In un’ottica di contenuti innovativi all’interno della programmazione 2018, si è dato poi ampio risalto alle trascrizioni, in concerti che saranno anche una prima milanese: lunedì 9 luglio in S. Bernardino alle Monache, il M° Marco Scorticati presenta le trascrizioni dei Concerti op. 6
              2018_08_17 Milano Arte Musica Ensemble Gli Incogniti      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Associazione Culturale La Cappella Musicale
    Milano Arte Musica
    XII edizione 2018
    Direzione Artistica Maurizio Salerno
    Per informazioni:
    Associazione Culturale La Cappella Musicale
    Via Vincenzo Bellini 2, 20122 Milano
    Tel / fax 02.76317176
    e-mail lacappellamusicale@libero.it
    sito www.lacappellamusicale.com
    Milano Arte Musica programma XII edizione 2018
    @lacappellamusic
    Venerdì 17 agosto 2018 ore 20.30
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    Via Lanzone 13, Milano
    “BWV... or not”: Bach e le opere dubbie
    Ensemble Gli Incogniti
    Amandine Beyer, maestro di concerto
    PROGRAMMA
    J. S. Bach (1685-1750)
    e/o C. P. E. Bach (1714-1788)
    Sonata in sol maggiore BWV 1038
    Largo - Vivace - Adagio - Presto

    Johann Georg Pisendel(1687-1755)
    Sonata in do minore BWV 1024
    Adagio - Presto - Affettuoso - Vivace

    Johann Sebastian Bach
    Sonata in do minore BWV 1079
    “Sonata sopr’ il Soggetto Reale” (dall’Offerta Musicale)
    Largo - Allegro - Andante - Allegro

    Carl Philipp Emanuel Bach
    Sonata in re minore BWV 1036
    Adagio - Allegro - Largo - Vivace

    Johann Sebastian Bach
    Sonata in re maggiore BWV 1028
    Adagio - Allegro - Andante - Allegro

    Venerdì 17 agosto alle ore 20.30 in S. Bernardino alle Monache, Gli Incogniti, diretti dalla violinista Amandine Beyer, presenteranno la loro ultima pubblicazione con Harmonia Mundi “BWV or not?”, un programma sulle opere attribuite o trascritte da J. S. Bach, il cui comune denominatore è l’eccellenza musicale.
    Nella visione romantica della musica che è ancora saldamente fissata nella nostra cultura, un compositore è una sorta di essere soprannaturale, lontano dal mondo che lo circonda e investito in una missione quasi sacra: la composizione di capolavori che, una volta riconosciuti come “autentici”, formeranno un catalogo di meraviglie indiscutibili e incomparabili. Ma questa concezione ignora il fatto che i compositori siano soprattutto esseri umani, con una vita radicata nel loro tempo e un’ispirazione permeabile a molte dimensioni, come le relazioni sociali, la famiglia e gli amici, l’emulazione di altri compositori, il modo in cui la loro ispirazione può essere rinnovata dalle opere dei loro allievi, e così via.
    Il caso di Johann Sebastian Bach è piuttosto paradigmatico. Quando iniziò la costruzione, all’inizio del diciannovesimo secolo, del mito del grande compositore tedesco, uno dei primi elementi fu la pubblicazione delle sue opere complete e la compilazione di un catalogo che in seguito sarebbe diventato il Bach-Werke-Verzeichnis (BWV). Ma, nel corso dei decenni, alcuni dei pezzi che avevano ottenuto l’ammissione in quanto scritti dal Kantor cominciarono a essere considerati dubbiosi o da attribuire ad altri compositori, e quasi immediatamente si trasformarono in “angeli caduti”. Lo stesso pezzo che era stato descritto alcuni anni prima come la creazione di un genio svanì gradualmente dai programmi dei concerti e dalle registrazioni e scivolò inesorabilmente nell’oblio.
    Il programma guarda nuovamente a queste opere che un tempo erano considerate come piccole gemme e, a nostro avviso, meritano ancora questa valutazione. E, in ogni caso, certamente facevano parte del panorama musicale in cui Bach ha creato le sue opere.
    Sappiamo che Bach ha sicuramente tratto profitto da un immenso patrimonio familiare in termini musicali (dalle generazioni di musicisti che lo hanno preceduto), ma anche da ciò che ha appreso dai precedenti compositori (come rivela la sua eclettica e internazionale biblioteca) e dalla scena musicale che lo circonda. Nella ricerca di questo repertorio, troviamo lavori di colleghi che Bach ha incontrato in varie fasi della sua carriera, come la Sonata BWV 1024 attribuita oggi – anche se non senza discussione! – a Johann Georg Pisendel, il virtuoso violinista della corte di Dresda, le cui impressionanti qualità tecniche possono aver ispirato Bach quando scrisse le Sonate e le Partite per violino non accompagnato.
    È molto facile capire perché questa sonata in do minore è stata inclusa nella BWV: Bach potrebbe aver composto la sua potente fuga (Presto) o il suo terzo movimento, anche se una delle sue caratteristiche più interessanti è l’Adagio di apertura, un recitativo rapsodico e imprevedibile che ricorda i movimenti dei concerti che Vivaldi scrisse per Pisendel.
    Con il suo secondogenito Carl Philipp Emanuel, le cose sono più complicate: è sempre difficile definire la parte che l’uno o l’altro giocano nella composizione di alcuni pezzi, quindi numerosi sono gli scenari possibili. Prendiamo, ad esempio, la Sonata BWV 1038, che possiede anche un numero nel catalogo di Emanuel: è stato suggerito che il Kantor potrebbe aver chiesto a suo figlio di scrivere due parti per flauto e violino in “scordatura” (con le due corde più alte accordate sol-re invece di la-mi) su una linea di basso usata frequentemente in famiglia - in particolare nella Sonata per violino e continuo BWV 1021. Ma queste non sono altro che supposizioni, dal momento che solo una partitura autografa del padre è sopravvissuta!
    Ancora più sorprendente è il caso della Sonata per violino e clavicembalo obbligato BWV 1036: questo lavoro datato 1731 (Carl Philipp Emanuel aveva diciassette anni!), e oggi attribuito a Bach figlio, presenta un linguaggio molto maturo, e soprattutto è in un nuovo stile galante che avrebbe avuto un ruolo cruciale nella futura carriera del giovane compositore. Quando si leggono questi brani, è un piacere costante cercare di districare i fili intrecciati di ciò che il figlio deve rispettivamente a suo padre, al suo talento e alle correnti tendenze musicali.
    Nel programma di oggi sono presenti anche alcuni brani considerati “autentici”. È il caso della Sonata BWV 1028, che nella versione definitiva è per viola da gamba e clavicembalo, ma della quale esistono precedenti versioni per diversi strumenti e che oggi viene proposta in versione “a tre”.
    Infine, la Trio Sonata dall’Offerta Musicale ci offre un esempio di quello che Bach era in grado di fare con un semplice tema di poche note proposto da un sovrano amante della musica...
    Ogni pezzo di questo programma mostra un diverso aspetto della creazione musicale, che naturalmente ha un’influenza sull’interpretazione e consente sia ai musicisti che agli ascoltatori di viaggiare attraverso un mondo con frontiere più vaste di quanto ci aspettassimo in anticipo. Perché, alla fine, tutte le opere scritte, condivise o riscritte dal compositore, o ispirate dal suo insegnamento - con o senza numero di catalogo - fanno davvero parte della “musica” di Bach.

    BIGLIETTI
    17 agosto posto unico 15 €
    Giovani fino 26 anni: posto unico 5 euro (disponibilità limitata)
    Gruppi: sconto 20% (minimo 10 persone)
    Trenord: sconto 20% per abbonati IO VIAGGIO / ITINERO (solo acquisto online)
    Vendita sul posto, secondo disponibilità, 40 minuti prima di ogni concerto; in sede presso la segreteria parrocchiale di S. Maria della Passione (via Conservatorio 16) dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.00; online (con diritto di prevendita): Circuito Vivaticket www.vivaticket.it
    SEDE
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    via Lanzone 13
    MM Sant’Ambrogio, tram 2, 3, 14 bus 58, 94
              2018_08_07 Milano Arte Musica Boris Begelman, violino      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Associazione Culturale La Cappella Musicale
    Milano Arte Musica
    XII edizione 2018
    Direzione Artistica Maurizio Salerno
    Per informazioni:
    Associazione Culturale La Cappella Musicale
    Via Vincenzo Bellini 2, 20122 Milano
    Tel / fax 02.76317176
    e-mail lacappellamusicale@libero.it
    sito www.lacappellamusicale.com
    Milano Arte Musica programma XII edizione 2018
    @lacappellamusic
    Martedì 7 agosto 2018, ore 20.30
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    Via Lanzone 13, Milano
    Sei solo...Bach e Biber
    Boris Begelman, violino

    PROGRAMMA
    Heinrich Ignaz Franz Biber(1644-1704)
    Passacaglia in sol minore per violino solo

    Johann Sebastian Bach(1685-1750)
    Sonata n. 1 in sol minore per violino BWV 1001
    Adagio - Fuga - Siciliana - Presto

    Johann Sebastian Bach(1685-1750)
    Partita n. 2 in re minore per violino BWV 1004
    Allemande - Corrente - Sarabanda - Giga - Ciaccona
    “Sei Solo... Bach e Biber” è il programma dedicato al repertorio tedesco virtuoso per violino, con cui Boris Begelman, fresco del suo debutto canadese ad aprile 2018, si presenta per la prima volta al pubblico di Milano Arte Musica, martedì 7 agosto alle ore 20.30, nella chiesa di S. Bernardino alle Monache.
    Sonate e partite per violino solo BWV 1001-1006 di Johann Sebastian Bach è il titolo entrato nell’uso comune di sei composizioni, denominate sulla partitura autografa del 1720, Sei Solo a Violino senza Basso accompagnato.
    La raccolta fu composta mentre l’autore era Kapellmeister presso la corte di Cöthen; comprende tre composizioni definite sull’autografo con il termine musicale italiano Sonata, ciascuna composta di quattro movimenti, e tre definite Partia (arcaico per partita, con lo stesso significato del francese suite).
    Bach non fu il primo a scrivere opere per violino solo, infatti prima di lui dobbiamo ricordare tra altro Biber e la sua Passacaglia, il pezzo che apre il concerto. La Passacaglia chiude la raccolta di 16 Sonate del Rosario ed è senza dubbio uno degli apici della scrittura violinistica del Seicento. Ma è con Bach che questo tipo di scrittura, nelle Sonate e Partite, raggiunge possibilità mai concepite prima, infatti al di là della bellezza e della perfezione musicale di queste opere, il violino solo viene trattato in maniera completa come strumento polifonico con una densa scrittura contrappuntistica, che culminerà nelle fughe e nella Ciaccona.
    Una delle teorie dice che la seconda Partita, e soprattutto la celebre Ciaccona, sia un tombeau per la morte della sua prima moglie. Infatti, è anche molto probabile che il titolo della raccolta “Sei Solo…” non ci dica solamente, che si tratti di sei partite e sonate.
    BIGLIETTI
    7 agosto posto unico 15 €
    Giovani fino 26 anni: posto unico 5 euro (disponibilità limitata)
    Gruppi: sconto 20% (minimo 10 persone)
    Trenord: sconto 20% per abbonati IO VIAGGIO / ITINERO (solo acquisto online)
    Abbonamenti: 150 euro
    Vendita sul posto, secondo disponibilità, 40 minuti prima di ogni concerto; in sede presso la segreteria parrocchiale di S. Maria della Passione (via Conservatorio 16) dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.00; online (con diritto di prevendita): Circuito Vivaticket www.vivaticket.it
    SEDE
    Chiesa di San Bernardino alle Monache
    via Lanzone 13
    MM Sant’Ambrogio, tram 2, 3, 14 bus 58, 94
              San Bernardino Food Handlers Test Answers       Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Dcument Of San Bernardino Food Handlers Test Answers
              San Bernardino man gravely wounded in 210 Freeway shooting      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    It's unclear what may have sparked the shooting, officials said.
              Prime Healthcare CEO to Pay Part of $65M False Claims Settlement Personally - HealthLeaders Media      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    San Bernardino County Sun

    Prime Healthcare CEO to Pay Part of $65M False Claims Settlement Personally
    HealthLeaders Media
    Parties to the settlement: Prime Healthcare Services and its nonprofit counterpart, Prime Healthcare Foundation, based in Ontario, California, operate 45 acute-care hospitals across 14 states. The parties to this settlement agreement include the for ...
    Prime Healthcare hospitals will pay $65 million to resolve ...San Bernardino County Sun
    Prime Healthcare paying $65M in Calif. False Claims Act settlementPhilly.com
    Prime Healthcare settles allegations that started at Alvarado Hospital for $65 millionThe San Diego Union-Tribune

    all 136 news articles »

              Here’s where Lutheran Social Services will build its new San Bernardino homeless shelter      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    When the new shelter opens, Central City Lutheran Mission's main sanctuary will be repurposed as a worshipping area.
              Clinical Lab Scientist - (Ontario, California, United States)      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Performs pre-analytical, analytical and post-analytical phase testing of all complexities as defined by Clinical Laboratory Improvement Act/Amendment (CLIA) to include specialized tests and analysis in one or more areas of clinical laboratory such as Hematology, Microbiology, Clinical Chemistry, Urinalysis, Immunohematology, Serology, Parasitology and chemical and morphological examinations to obtain data for use in diagnosis and recording laboratory test results. Analysis of test results are performed on the population serviced (e.g., neonatal, pediatric, adolescent, adult, geriatric clients). Note: FOR CLS WORKING AT THE RRL, SEE ADDITIONAL REQUIREMENTS SPECIFIED IN THE MINIMUM REQUIREMENT SECTION.


    Essential Responsibilities:
  • Upholds Kaiser Permanente's Policies and Procedures, Principles of Responsibilities and applicable state, federal and local laws.
  • Provides the highest level of patient care as defined by established standards and maintains confidentiality on all tests performed by the laboratory.
  • Performs and reports test results for all clinical laboratory procedures as assigned, both automated and manual, in the clinical laboratory department, without immediate review by the director, consultant, or supervisory team.
  • Demonstrates proficiency, competency and understanding of fundamental principles of clinical laboratory procedures with minimal amount of supervision.
  • Monitors and is accountable for test data, quality control, quality assurance, preventive maintenance, proficiency testing and all operations related to laboratory testing procedures.
  • Notifies Supervisory team of any irregularities of factors, which may influence test results.
  • Ability to troubleshoot equipment and test methods.
  • Identifies and resolves unusual laboratory situations and notifies appropriate parties within shift.
  • Consults with physicians, nurses, pharmacists, etc. on the technical aspects of methodologies used, appropriateness of test utilization and interpretation of patient results.
  • Instructs new employees and/or Clinical Laboratory Scientist students in laboratory procedures within area the CLS assigned, in order that they may develop proficiency and understanding of the clinical laboratory methodology.
  • Provides training, guidance and pertinent technical information to Laboratory Assistants, support staff, clerks, CLS students and Medical Center personnel.
  • Discusses clinical laboratory problems of mutual interest with the Supervisory team, and lead technologist in order to develop a better communication link within the department.
  • Participates in work groups to work through problems, issues or goals of the department.
  • Assists in evaluating new tests procedures when requested and communicates to the Supervisory team the possibilities for their implementation.
  • Meets states requirements for mandatory CEUs.
  • As defined by established standards, works in a professional, cooperative and courteous manner.
  • Observes all laboratory, Kaiser Permanente and regulatory agency policies and procedures.
  • Maintains overall safety (including chemical and biological) of the department in accordance with established safety, infection control and procedure protocols.
  • Monitors supplies and reagents and notifies appropriate parties of par levels.
  • As necessary and appropriate, may perform any clerical or other duties of support staff/laboratory assistants that may be assigned such as performing phlebotomy on inpatients and outpatients.
  • Accepts responsibility of assisting in work areas not primarily his/her own.
  • Operates computerized laboratory data systems/applications.
  • Participates in direct patient care by providing the patient with information to enhance the understanding of laboratory test, instructing the patient on specimen requirements and conditions for specialized testing and collecting from the patient samples to include blood, body fluids, secretions, and tissues for analysis.


    Basic Qualifications:
    Experience
  • N/A.
    Education
  • High School Education or General Education Development (GED) required.
    License, Certification, Registration
  • A current and valid California State Clinical Laboratory Scientist License (CLS).


    Additional Requirements:
  • Ability to demonstrate knowledge of and to utilize the principles, theories, practices, methodologies and techniques required of a Clinical Laboratory Scientist.
  • NOTE: ADDITIONAL REQUIREMENTS FOR REGIONAL REFERENCE LABS (RRL):
  • Function competently as a Licensed Clinical Laboratory Scientist in a high volume Laboratory demonstrating knowledge of principles, theories, practices, techniques. Must have Good communication skills and able to solve problems. And, as appropriate for the department/specialty, within the last three (3) years, at least six (6) months experience:
  • Note: CLS students' one (1) year internship can be considered meeting the experience requirement below.
  • Experience in automated instrumentation; knowledge testing principles; molecular based procedures; QC protocols; knowledge in autoverification, EIA, chemiluminence and IFA platforms;knowledge of method validations, and hematology validation, QC and calibration, manual diff count. (CORE LAB, inlcudes AUTO CHEM, IMMUNOLOGY, HEMATOLOGY).
  • Experience and knowledge in using high complex methods employing electrophoresis,chromatography, and mass spectrometry, and Special Coagulation (SPECIAL CHEMISTRY, SPECIAL COAGULATION, BIOCHEMICAL GENETICS).
  • Read, interpret, work-up and report culture results for all areas of Aerobic and Anaerobic Bacteriology; proficient in reading and interpreting stained smears; knowledge and ability to set-up and report automated/molecular identification and susceptibility testing and interpret results (BACTERIOLOGY).
  • NOTE: ADDITIONAL REQUIREMENTS FOR REGIONAL FLOW CYTOMETRY (LOS ANGELES):
  • One year recent experience in Flow Cytometry analysis such as leukemia / lymphoma phenotyping, paroxysmal nocturnal hemoglobinuria, T cell subset enumeration, DNA cell cycle analysis and cytochemical staining.
  • A Clinical Laboratory Scientist with a limited license will only qualify for a CLS position within their specialty and only applicable in the following departments at the Regional Reference Laboratories: Chemistry limited license qualifies for Automated Chemistry or Esoteric Chemistry CLS positions; Toxicology limited license qualifies for Esoteric Chemistry CLS positions; Immunology limited license qualifies for Molecular or Immunology CLS positions; Microbiology limited license qualifies for Bacteriology, Molecular or Immunology CLS positions; Hematology limited license qualifies for Hematology and Special Coagulation.


    Preferred Qualifications:
  • One (1) year recent experience as a CLS.

    Notes:
  • This position includes working weekends.
  • This position including rotating to other testing labs in the San Bernardino County Area.
  • This is a variable shift to cover both PM and GY shift. May cover other shifts due to sicks calls and vacation coverage.
  • Generalist position rotating all areas of the lab to include Blood Bank. Variable, shifts, days and locations. .




  •           Historic season for West Seattle Little League All-Stars comes to an end      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    It was the first time the West Seattle Little League All-Stars (12-year-olds) had won the state championship and advanced to the Northwest Regionals … and tonight, after their third game, the history-making season finally came to a close. WSLL lost to the Oregon state champs from Beaverton, 7-3, in San Bernardino, California. Congratulations to the […]
              Prime Healthcare CEO to Pay Part of $65M False Claims Settlement Personally - HealthLeaders Media      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    San Bernardino County Sun

    Prime Healthcare CEO to Pay Part of $65M False Claims Settlement Personally
    HealthLeaders Media
    Parties to the settlement: Prime Healthcare Services and its nonprofit counterpart, Prime Healthcare Foundation, based in Ontario, California, operate 45 acute-care hospitals across 14 states. The parties to this settlement agreement include the for ...
    Prime Healthcare hospitals will pay $65 million to resolve ...San Bernardino County Sun
    Prime Healthcare paying $65M in Calif. False Claims Act settlementPhilly.com
    Prime Healthcare settles allegations that started at Alvarado Hospital for $65 millionThe San Diego Union-Tribune

    all 136 news articles »

              After NEXT 2018: Trends in higher education and research      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    From classrooms to campus infrastructure, higher education is rapidly adapting to cloud technology. So it’s no surprise that academic faculty and staff were well represented among panelists and attendees at this year’sGoogle Cloud Next. Several of our more than 500 breakout sessions at Next spoke to the needs of higher education, as as did critical announcements like our partnership with the National Institutes of Health to make make public biomedical datasets available to researchers. Here are ten major themes that came out our higher education sessions at Next:

    1. Collaborating across campuses. Learning technologists from St. Norbert College, Lehigh University, University of Notre Dame, and Indiana University explained how G Suite and CourseKit, Google’s new integrated learning management tool, are helping teachers and students exchange ideas.
    2. Navigating change.Academic IT managers told stories of how they’ve overcome the organizational challenges of cloud migration and offered some tips for others: start small, engage key stakeholders, and take advantage of Google’s teams of engineers and representatives, who are enthusiastic and knowledgeable allies. According to Joshua Humphrey, Team Lead, Enterprise Computing, Georgia State University, "We've been using GCP for almost three years now and we've seen an average yearly savings of 44%. Whenever people ask why we moved to the cloud this is what we point to. Usability and savings."
    3. Fostering student creativity. In our higher education booth at Next, students demonstrated projects that extended their learning beyond the classroom. For example, students at California State University at San Bernardino built a mobile rover that checks internet connectivity on campus, and students at High Tech High used G Suite and Chromebooks to help them create their own handmade soap company.
    4. Reproducing scientific research. Science is built on consistent, reliable, repeatable findings. Academic research panelists at the University of Michigan are using Docker on Compute Engine to containerize pipeline tools so any researcher can run the same pipeline without having to worry about affecting the final outcome.
    5. Powering bioinformaticsToday’s biomedical research often requires storing and processing hundreds of terabytes of data. Teams at SUNY Downstate, Northeastern, and the University of South Carolina demonstrated how they used BigQuery and Compute Engine to build complex simulations and manage huge datasets for neuroscience, epidemiology, and environmental research.
    6. Accelerating genomics research. Moving data to the cloud enables faster processing to test more hypotheses and uncover insights. Researchers from Stanford, Duke, and Michigan showed how they streamlined their genomics workloads and cut months off their processing time using GCP.
    7. Democratizing access to deep learningAutoML Vision, Natural Language, and Translation, all in beta, were announced at Next and can help researchers build custom ML models without specialized knowledge in machine learning or coding. As Google’s Chief Scientist of AI and Machine Learning Fei-Fei Li noted in her blog post, Google’s aim “is to make AI not just more powerful, but more accessible.”
    8. Transforming LMS analytics. Scalable tools can turn the data collected by learning management systems and student information services into insights about student behavior. Google’s strategic partnership with Unizen allows a consortium of universities to integrate data and learning sciences, while Ivy Tech used ML Engine to build a predictive algorithm to improve student performance in courses.
    9. Personalizing machine learning and AI for student services. We’re seeing a growing trend of universities investigating AI to create virtual assistants. Recently Strayer University shared with us how they used Dialogflow to do just that, and at Next, Carnegie Mellon walked us through their process of building SARA, a socially-aware robot assistant.
    10. Strengthening security for academic IT: Natural disasters threaten on-premise data centers, with earthquakes, flooding, and hurricanes demanding robust disaster-recovery planning. Georgia State, the University of Minnesota, and Stanford’s Graduate School of Business shared how they improved the reliability and cost-efficiency of their data backup by migrating to GCP.
    We've been using GCP for almost three years now and we've seen an average yearly savings of 44%. Whenever people ask why we moved to the cloud this is what we point to: usability and savings Joshua Humphrey
    Enterprise Computing, Georgia State University



    To learn more about our solutions for higher education, visit our website, explore our credits programs for teaching and research, or speak with a member of our team.


              RAMP CLOSURES THIS SATURDAY ON I-215 AND I-10 GUARDRAIL MAINTENANCE      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Caltrans district 8 press release regarding "RAMP CLOSURES THIS SATURDAY ON I-215 AND I-10 GUARDRAIL MAINTENANCE." Affects San Bernardino County from 8/11/18 to 8/11/18.
              Work Continues on Agriculture Inspection Station-Joint Port of Entry Project II Paving and Temp Stripe      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Caltrans district 8 press release regarding "Work Continues on Agriculture Inspection Station-Joint Port of Entry Project II Paving and Temp Stripe." Affects San Bernardino County from 8/9/18 to 8/17/18.
              New Work Hours SR 18 Paving & Guardrail Project (SBd Mtns)      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Caltrans district 8 press release regarding "New Work Hours SR 18 Paving & Guardrail Project (SBd Mtns)." Affects San Bernardino County from 8/9/18 to 12/31/18.
              Enyart: Alex Jones Should Be Taken for Every Dollar He Has      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    How dare Alex Jones, and his followers, under the guise of Christian discernment, slander the parents of little Noah Pozner and call them liars for having a "supposed son" who "reportedly" died at the Sandy Hook Elementary School. Bob Enyart celebrates and is rooting for the lawsuits against Jones and agrees with the Texas attorney Mark Bankston that it is already a victory that Jones has acknolwedged that the parents' son truly died. Bob also especially rebukes the Christians who lose crediblility by repeating any of Jones' paranoid claims including that:
    - the Sandy Hook school massacre never happened
    - that 9/11 was an inside job
    - that the Muslim terrorist Boston & San Bernardino attacks, the Oklahoma City bombing, the Columbine, Aurora theater, Orlando, and Mandalay Bay massacres were false flag or some such conspiratorial operations; and
    - that the government bought a billion bullets in 2013 to use against the American public and
    - its been pumping compounds into water to turn people and frogs into homosexuals.
    Bob warns that by consuming Alex Jones' caustic message, people toy with their own mental health.

    * The Fall of Medical Marijuana: The "medical" marijuana movement shrinks dramatically in favor of those hypocrites just wantin' to get high. See also kgov.com/pot.

    * Italy Trip Closing: Our tourist angency says today is the last day to register for Bob's Bible Tour of Italy. Beyond today, if you decide you'd like to go, you'll have to ask them if they can find a way to include you! Hope so! See rsr.org/italy.


              Comment on India’s TRAI threatens to ‘derecognize’ iPhones from Indian cellular networks if Apple does not preinstall government anti-spam app by John Dingler, artist      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Being derecognized in India would turn out to be a good, forward-looking, business move in the rest of the world because it would clearly reaffirm once again that Apple - compared to Android - is a reliable leader in the issue of personal data privacy which is becoming an increasingly valued commodity for folks and for businesses. Apple stood tall against the intrusive FBI in the San Bernardino case, and it should stand tall now against the acquisitive hands of India. I use "acquisitive" because I know that India simply wants to get inside the workings of iPhone to track people under cover of the phony issue of guarding its citizens against spam calls.
              In First Post-Ferguson Election for St. Louis County Prosecutor, Death-Penalty Opponent Unseats Long-Time Incumbent       Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    In an election viewed as a referendum on racial justice and criminal justice reform, death-penalty opponent Wesley Bell (pictured, left) soundly defeated seven-term incumbent, Robert McCulloch (pictured, right) for the Democratic nomination for St. Louis County Prosecuting Attorney. With no Republican opposition in the general election, Bell, a Ferguson, Missouri, city council member, is expected to become the county's first African-American chief prosecutor. The election was the first time McCulloch—who had a substantially larger campaign purse and was heavily favored to win—had faced the voters since the Ferguson protests and his failure to indict a white police officer for the murder of unarmed black teenager, Michael Brown. Bell, a former public defender and prosecutor who called for ending cash bail for nonviolent offenses, ending mass incarceration, and eliminating use of the death penalty, was endorsed by numerous activist organizations promoting criminal justice reform, including Democracy for America, The Color of Change, and The Real Justice PAC. Surprising the political establishment, Bell won easily, receiving 57% of the vote. McCullouch—the county's Prosecuting Attorney since 1991—was known as a highly aggressive prosecutor with close ties to the police and who disproportionately sought death sentences. Community activists and civil rights groups were galvanized in opposition to McCulloch after he failed to indict Officer Darren Wilson for Brown's murder, prosecuted Ferguson protesters, and advocated for the execution of death-row prisoner Marcellus Williams despite DNA evidence revealing that another man's DNA—and not Williams'—was on the murder weapon. A July 2015 study found that the county's death-penalty practices contributed significantly to stark racial and geographic disparities in the application of capital punishment in Missouri. The study found that a person convicted of homicide in St. Louis County is three times more likely to be executed than if he or she were convicted elsewhere in the state and 13 times more likely to be executed than a person convicted in neighboring St. Louis City. Courts also have repeatedly found that the county's prosecutors discriminatorily struck African Americans from jury service because of their race. St. Louis County ranks among the 2% of U.S. counties that have produced a majority of all death sentences in the U.S. since the 1970s, and it has executed more prisoners than all but eight other counties in the country during that period. Bell's campaign website says "capital punishment is expensive, ineffective at deterrence, and is also racially biased. ... [D]ecades of data and information determine that Capital Punishment is not a deterrent for violent crime. Exercising his discretion as Prosecuting Attorney, [Bell] will never seek the death sentence."

    McCulloch's defeat continues a trend in which voters have ousted prosecutors in the most prolific death-sentencing counties in the U.S. Since 2015, voters have replaced prosecutors in Jefferson County, Alabama; San Bernardino, California; Duval and Hillsborough Counties in Florida; Caddo Parish, Louisiana; and Harris County, Texas; and have elected new D.A.s in Denver, Colorado and Philadelphia, Pennsylvania who had pledged never to use the death penalty.

    (Joel Currier, Wesley Bell ousts longtime St. Louis County prosecuting attorney, St. Louis Post-Dispatch, August 8, 2018; Matt Ferner, St. Louis Voters Oust Prosecutor Who Didn't Bring Charges In Cop Killing Of Michael Brown, HuffPost, August 8, 2018; Jessica Pishko, Will Justice Ever Come to Ferguson, Missouri?, The Nation, August 2, 2018; Larry Hannon, ST. LOUIS PROSECUTOR’S SUPPORT OF DEATH SENTENCE ANGERS MINORITY COMMUNITY, The Appeal, September 8, 2017.) See New Voices and Public Opinion.


              Prime Healthcare CEO to Pay Part of $65M False Claims Settlement Personally - HealthLeaders Media      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    San Bernardino County Sun

    Prime Healthcare CEO to Pay Part of $65M False Claims Settlement Personally
    HealthLeaders Media
    Parties to the settlement: Prime Healthcare Services and its nonprofit counterpart, Prime Healthcare Foundation, based in Ontario, California, operate 45 acute-care hospitals across 14 states. The parties to this settlement agreement include the for ...
    Prime Healthcare hospitals will pay $65 million to resolve ...San Bernardino County Sun
    Prime Healthcare paying $65M in Calif. False Claims Act settlementPhilly.com
    Prime Healthcare settles allegations that started at Alvarado Hospital for $65 millionThe San Diego Union-Tribune

    all 136 news articles »

              Prime Healthcare CEO to Pay Part of $65M False Claims Settlement Personally - HealthLeaders Media      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    San Bernardino County Sun

    Prime Healthcare CEO to Pay Part of $65M False Claims Settlement Personally
    HealthLeaders Media
    Parties to the settlement: Prime Healthcare Services and its nonprofit counterpart, Prime Healthcare Foundation, based in Ontario, California, operate 45 acute-care hospitals across 14 states. The parties to this settlement agreement include the for ...
    Prime Healthcare hospitals will pay $65 million to resolve ...San Bernardino County Sun
    Prime Healthcare Signs $65M FCA Settlement Over 'Upcoding'Law360
    Prime Healthcare settles allegations that started at Alvarado Hospital for $65 millionThe San Diego Union-Tribune

    all 136 news articles »

              San Bernardino puts its cannabis business laws on November ballot      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Voters also will decide whether to implement a cannabis tax that could generate between $810,000 and $2.4 million annually in revenue
              Firefighters jump on multiple spot fires set along walking path in Victorville      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    San Bernardino County Firefighters knockdown multiple spot brush fires in Victorville. (Hugo C. Valdez, Victor Valley News)

    VICTORVILLE, Calif. (VVNG.com) — Firefighters with San Bernardino County Fire jumped on multiple spot fires burning close to homes in the community of Brentwood and quickly gained the upper hand. At about 12:13 am, on Thursday, August 9, 2018, 911 dispatch received multiple reports from callers reporting small fires throughout the neighborhood near the 14000 …

    The post Firefighters jump on multiple spot fires set along walking path in Victorville appeared first on Victor Valley News | VVNG.com.


              After NEXT 2018: Trends in higher education and research      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    From classrooms to campus infrastructure, higher education is rapidly adapting to cloud technology. So it’s no surprise that academic faculty and staff were well represented among panelists and attendees at this year’sGoogle Cloud Next. Several of our more than 500 breakout sessions at Next spoke to the needs of higher education, as as did critical announcements like our partnership with the National Institutes of Health to make make public biomedical datasets available to researchers. Here are ten major themes that came out our higher education sessions at Next:

    1. Collaborating across campuses. Learning technologists from St. Norbert College, Lehigh University, University of Notre Dame, and Indiana University explained how G Suite and CourseKit, Google’s new integrated learning management tool, are helping teachers and students exchange ideas.
    2. Navigating change.Academic IT managers told stories of how they’ve overcome the organizational challenges of cloud migration and offered some tips for others: start small, engage key stakeholders, and take advantage of Google’s teams of engineers and representatives, who are enthusiastic and knowledgeable allies. According to Joshua Humphrey, Team Lead, Enterprise Computing, Georgia State University, "We've been using GCP for almost three years now and we've seen an average yearly savings of 44%. Whenever people ask why we moved to the cloud this is what we point to. Usability and savings."
    3. Fostering student creativity. In our higher education booth at Next, students demonstrated projects that extended their learning beyond the classroom. For example, students at California State University at San Bernardino built a mobile rover that checks internet connectivity on campus, and students at High Tech High used G Suite and Chromebooks to help them create their own handmade soap company.
    4. Reproducing scientific research. Science is built on consistent, reliable, repeatable findings. Academic research panelists at the University of Michigan are using Docker on Compute Engine to containerize pipeline tools so any researcher can run the same pipeline without having to worry about affecting the final outcome.
    5. Powering bioinformaticsToday’s biomedical research often requires storing and processing hundreds of terabytes of data. Teams at SUNY Downstate, Northeastern, and the University of South Carolina demonstrated how they used BigQuery and Compute Engine to build complex simulations and manage huge datasets for neuroscience, epidemiology, and environmental research.
    6. Accelerating genomics research. Moving data to the cloud enables faster processing to test more hypotheses and uncover insights. Researchers from Stanford, Duke, and Michigan showed how they streamlined their genomics workloads and cut months off their processing time using GCP.
    7. Democratizing access to deep learningAutoML Vision, Natural Language, and Translation, all in beta, were announced at Next and can help researchers build custom ML models without specialized knowledge in machine learning or coding. As Google’s Chief Scientist of AI and Machine Learning Fei-Fei Li noted in her blog post, Google’s aim “is to make AI not just more powerful, but more accessible.”
    8. Transforming LMS analytics. Scalable tools can turn the data collected by learning management systems and student information services into insights about student behavior. Google’s strategic partnership with Unizen allows a consortium of universities to integrate data and learning sciences, while Ivy Tech used ML Engine to build a predictive algorithm to improve student performance in courses.
    9. Personalizing machine learning and AI for student services. We’re seeing a growing trend of universities investigating AI to create virtual assistants. Recently Strayer University shared with us how they used Dialogflow to do just that, and at Next, Carnegie Mellon walked us through their process of building SARA, a socially-aware robot assistant.
    10. Strengthening security for academic IT: Natural disasters threaten on-premise data centers, with earthquakes, flooding, and hurricanes demanding robust disaster-recovery planning. Georgia State, the University of Minnesota, and Stanford’s Graduate School of Business shared how they improved the reliability and cost-efficiency of their data backup by migrating to GCP.
    We've been using GCP for almost three years now and we've seen an average yearly savings of 44%. Whenever people ask why we moved to the cloud this is what we point to: usability and savings Joshua Humphrey
    Enterprise Computing, Georgia State University



    To learn more about our solutions for higher education, visit our website, explore our credits programs for teaching and research, or speak with a member of our team.


              First time ever: Standalone fixed-rate second mortgages allow 100% cash-out      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    This loan option allows buyers to knock a more expensive jumbo rate (anything over $679,650 in Orange and Los Angeles counties and anything over $453,100 in Riverside and San Bernardino counties) down to a Fannie Mae rate.
              First time ever: Standalone fixed-rate second mortgages allow 100% cash-out      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    This loan option allows buyers to knock a more expensive jumbo rate (anything over $679,650 in Orange and Los Angeles counties and anything over $453,100 in Riverside and San Bernardino counties) down to a Fannie Mae rate.
              Pet Feeding Offered in San Bernardino      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Who I Am: I hope you are having a good day. I'm looking for a house minder position in San Bernardino, California. I plan to contribute my abilities as a House Minder. I can alter my schedule to meet your needs. Description of Skills: I am happy to help with plant watering, mail collecting, and laundry. On top of this, I have personal transportation available. I have multiple prior experiences as a housesitter. Let's Connect: Send me a message via this web siteand I should reply shortly.
              Pet Feeding Offered in San Bernardino      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    Application: I hope you are having a good day. I am searching for a house sitter work opportunity in San Bernardino, California. I strive to be a well Trained employee. I will work part or full-time as required. Services And Training: I am happy to help with plant watering, lawn maintenance, and snow clearing. I also have experience training pets. I have extensive experience housesitting. Let's Connect: Send a message and I should reply shortly.
              While Media Focuses On New Mexico Jihad Camp, There Are At Least 22 Verified Islamic Terror Training Camps in US      Cache   Translate Page   Web Page Cache   
    The next San Bernardino, Garland, or Oklahoma is just waiting to happen, but will it occur in your city or state, and are you prepared to deal with the Islamists when they strike?
              FIRE TAX ASSESSMENT MEETINGS IN WONDER VALLEY AND YUCCA VALLEY      Cache   Translate Page   Web Page Cache   

    San Bernardino County Fire Chief Mark Hartwig presided over two Town Hall meetings in the Morongo Basin yesterday. The first, at 4:00 p.m., was at the Wonder Valley Community Center; the second was at 6:30 in the Yucca Valley Community Center. Hartwig was here to try to sell a proposed

    ...View Full Story...




    Next Page: 10000

    Site Map 2018_01_14
    Site Map 2018_01_15
    Site Map 2018_01_16
    Site Map 2018_01_17
    Site Map 2018_01_18
    Site Map 2018_01_19
    Site Map 2018_01_20
    Site Map 2018_01_21
    Site Map 2018_01_22
    Site Map 2018_01_23
    Site Map 2018_01_24
    Site Map 2018_01_25
    Site Map 2018_01_26
    Site Map 2018_01_27
    Site Map 2018_01_28
    Site Map 2018_01_29
    Site Map 2018_01_30
    Site Map 2018_01_31
    Site Map 2018_02_01
    Site Map 2018_02_02
    Site Map 2018_02_03
    Site Map 2018_02_04
    Site Map 2018_02_05
    Site Map 2018_02_06
    Site Map 2018_02_07
    Site Map 2018_02_08
    Site Map 2018_02_09
    Site Map 2018_02_10
    Site Map 2018_02_11
    Site Map 2018_02_12
    Site Map 2018_02_13
    Site Map 2018_02_14
    Site Map 2018_02_15
    Site Map 2018_02_15
    Site Map 2018_02_16
    Site Map 2018_02_17
    Site Map 2018_02_18
    Site Map 2018_02_19
    Site Map 2018_02_20
    Site Map 2018_02_21
    Site Map 2018_02_22
    Site Map 2018_02_23
    Site Map 2018_02_24
    Site Map 2018_02_25
    Site Map 2018_02_26
    Site Map 2018_02_27
    Site Map 2018_02_28
    Site Map 2018_03_01
    Site Map 2018_03_02
    Site Map 2018_03_03
    Site Map 2018_03_04
    Site Map 2018_03_05
    Site Map 2018_03_06
    Site Map 2018_03_07
    Site Map 2018_03_08
    Site Map 2018_03_09
    Site Map 2018_03_10
    Site Map 2018_03_11
    Site Map 2018_03_12
    Site Map 2018_03_13
    Site Map 2018_03_14
    Site Map 2018_03_15
    Site Map 2018_03_16
    Site Map 2018_03_17
    Site Map 2018_03_18
    Site Map 2018_03_19
    Site Map 2018_03_20
    Site Map 2018_03_21
    Site Map 2018_03_22
    Site Map 2018_03_23
    Site Map 2018_03_24
    Site Map 2018_03_25
    Site Map 2018_03_26
    Site Map 2018_03_27
    Site Map 2018_03_28
    Site Map 2018_03_29
    Site Map 2018_03_30
    Site Map 2018_03_31
    Site Map 2018_04_01
    Site Map 2018_04_02
    Site Map 2018_04_03
    Site Map 2018_04_04
    Site Map 2018_04_05
    Site Map 2018_04_06
    Site Map 2018_04_07
    Site Map 2018_04_08
    Site Map 2018_04_09
    Site Map 2018_04_10
    Site Map 2018_04_11
    Site Map 2018_04_12
    Site Map 2018_04_13
    Site Map 2018_04_14
    Site Map 2018_04_15
    Site Map 2018_04_16
    Site Map 2018_04_17
    Site Map 2018_04_18
    Site Map 2018_04_19
    Site Map 2018_04_20
    Site Map 2018_04_21
    Site Map 2018_04_22
    Site Map 2018_04_23
    Site Map 2018_04_24
    Site Map 2018_04_25
    Site Map 2018_04_26
    Site Map 2018_04_27
    Site Map 2018_04_28
    Site Map 2018_04_29
    Site Map 2018_04_30
    Site Map 2018_05_01
    Site Map 2018_05_02
    Site Map 2018_05_03
    Site Map 2018_05_04
    Site Map 2018_05_05
    Site Map 2018_05_06
    Site Map 2018_05_07
    Site Map 2018_05_08
    Site Map 2018_05_09
    Site Map 2018_05_15
    Site Map 2018_05_16
    Site Map 2018_05_17
    Site Map 2018_05_18
    Site Map 2018_05_19
    Site Map 2018_05_20
    Site Map 2018_05_21
    Site Map 2018_05_22
    Site Map 2018_05_23
    Site Map 2018_05_24
    Site Map 2018_05_25
    Site Map 2018_05_26
    Site Map 2018_05_27
    Site Map 2018_05_28
    Site Map 2018_05_29
    Site Map 2018_05_30
    Site Map 2018_05_31
    Site Map 2018_06_01
    Site Map 2018_06_02
    Site Map 2018_06_03
    Site Map 2018_06_04
    Site Map 2018_06_05
    Site Map 2018_06_06
    Site Map 2018_06_07
    Site Map 2018_06_08
    Site Map 2018_06_09
    Site Map 2018_06_10
    Site Map 2018_06_11
    Site Map 2018_06_12
    Site Map 2018_06_13
    Site Map 2018_06_14
    Site Map 2018_06_15
    Site Map 2018_06_16
    Site Map 2018_06_17
    Site Map 2018_06_18
    Site Map 2018_06_19
    Site Map 2018_06_20
    Site Map 2018_06_21
    Site Map 2018_06_22
    Site Map 2018_06_23
    Site Map 2018_06_24
    Site Map 2018_06_25
    Site Map 2018_06_26
    Site Map 2018_06_27
    Site Map 2018_06_28
    Site Map 2018_06_29
    Site Map 2018_06_30
    Site Map 2018_07_01
    Site Map 2018_07_02
    Site Map 2018_07_03
    Site Map 2018_07_04
    Site Map 2018_07_05
    Site Map 2018_07_06
    Site Map 2018_07_07
    Site Map 2018_07_08
    Site Map 2018_07_09
    Site Map 2018_07_10
    Site Map 2018_07_11
    Site Map 2018_07_12
    Site Map 2018_07_13
    Site Map 2018_07_14
    Site Map 2018_07_15
    Site Map 2018_07_16
    Site Map 2018_07_17
    Site Map 2018_07_18
    Site Map 2018_07_19
    Site Map 2018_07_20
    Site Map 2018_07_21
    Site Map 2018_07_22
    Site Map 2018_07_23
    Site Map 2018_07_24
    Site Map 2018_07_25
    Site Map 2018_07_26
    Site Map 2018_07_27
    Site Map 2018_07_28
    Site Map 2018_07_29
    Site Map 2018_07_30
    Site Map 2018_07_31
    Site Map 2018_08_01
    Site Map 2018_08_02
    Site Map 2018_08_03
    Site Map 2018_08_04
    Site Map 2018_08_05
    Site Map 2018_08_06
    Site Map 2018_08_07
    Site Map 2018_08_08
    Site Map 2018_08_09